Mentre il countdown per l’attesissima finale di Champions LeagueBerlino tra Juventus e Barcellona segna meno 2 giorni, giunge una brutta tegola sul fronte juventino che riguarda Giorgio Chiellini. Il difensore bianconero infatti nella sessione di allenamento di ieri 3 giugno è stato costretto a fermarsi precauzionalmente per un improvviso dolore al polpaccio sinistro, problema che lo ha assillato per buona parte della stagione obbligandolo a ripetuti stop in campionato. Il sito ufficiale della Juventus informa che non ci sono tuttora motivi di allarme e che le condizioni di Chiellini dovranno essere valutate attentamente per capire tramite esami medici l’entità del problema. Entro la giornata di oggi sarà pertanto possibile capire se il difensore potrà essere utilizzato nel big-match di sabato.

Sarebbe naturalmente un peccato sia in primis per il giocatore che per il popolo bianconero pensare di non dover vedere Chiellini in questa finale. Una defezione che, naturalmente, anche per mister Allegri rappresenterebbe un grattacapo non di poco conto, considerando che uno dei punti di forza della Juventus contro il Barcellona consiste proprio nell’invalicabilità della sua difesa (miglior difesa in campionato con 24 gol subiti, la Roma, seconda, ne ha subiti 31, 7 i gol subiti in Champions League contro gli 8 del Barcellona). La buona notizia è che Barzagli è tornato ad allenarsi dopo l’infortunio e che sarà dunque a disposizione di Massimiliano Allegri per sabato sera anche se probabilmente non dal primo minuto. Se Chiellini non dovesse farcela potrebbe presentarsi l’ipotesi di uno schieramento difensivo a quattro con Bonucci e Ogbonna centrali e Barzagli pronto a subentrare.