La dolce vittoria di Dortmund in Champions League per la Juventus ha un retrogusto molto amaro perché l’uscita di scena di Paul Pogba al 27′ del primo tempo per un problema muscolare è imputabile a un infortunio più grave delle previsioni. Secondo la diagnosi medica infatti si tratta di lesione di secondo grado al bicipite femorale della coscia destra. Per la prognosi si parla di 50-60 giorni di stop per il giocatore francese. Le avvisaglie del problema al flessore si erano mostrate in allenamento due giorni prima del big match col Borussia ma Pogba aveva provato ugualmente a scendere in campo per non mancare all’appuntamento. Evidenti le difficoltà di movimento del centrocampista fin dai primi minuti di gioco, fatale poi lo scontro con Papastathopoulos prima della mezzora.

Due mesi significano stagione praticamente finita per Pogba che dovrà saltare sia i quarti di Champions (14/15 aprile l’andata e 21/22 aprile il ritorno) che le eventuali semifinali (5 e 13 maggio), potrebbe invece rientrare – nella più auspicabile delle ipotesi – per la finale del 6 giugno a Berlino, così come per un’eventuale finale di Coppa Italia. Per quanto riguarda il campionato invece il rientro potrebbe avvenire nelle due ultime giornate con Napoli e Verona. Davvero una brutta tegola per Allegri e i compagni che dovranno fare dunque fare a meno di un pezzo da 90 come il giovane centrocampista d’oltralpe fino a fine stagione, consolandosi con l’imminente ritorno di Pirlo.