La Polonia si qualifica ai quarti di finale di Euro 2016 contro la Svizzera ai calci di rigore, fatale l’errore di Xhaka, il numero 10 della nazionale allenata da Petkovic.

La squadra di Robert Lewandoski trova il vantaggio nel primo tempo con la rete di Kuba Blaszczykowski, che realizza il suo secondo gol in questo europeo, ma la partita dei polacchi non brilla e l’attaccante del Bayern Monaco non riesce mai ad essere davvero decisivo durante il primo tempo.

La ripresa, invece, inizia ad essere dominata dalla Svizzera che con un buon possesso palla e ottimi fraseggi tra le linee riesce a creare qualche grattacapo alla difesa polacca sempre attenta fino ad otto minuti dalla fine quando il talento di Shaqiri si mostra al pubblico: rovesciata al limite dell’area di rigore e palla che scheggia il palo e si infila in rete. Svizzera-Polonia si chiude 1-1.

La Svizzera avrebbe la palla del vantaggio con Derdiyok ma l’attaccante elvetico non riesce a superare Fabianski, si va dunque ai calci di rigore, chiunque vince tra Svizzera-Polonia otterrà un risultato storico.

Dagli undici metri l’unico a sbagliare è il talento svizzero Xhaka che prende male il pallone e calcia fuori, e non di poco. La Polonia va ai Quarti di finale.

Il Meglio

La rovesciata di Shaqiri entra nella storia degli Europei. E’ la seconda rovesciata in tutte le quindici edizioni del campionato continentale per nazioni. La prima fu realizzata da Antonio Conte, attuale allenatore dell’Italia. Voto 9.

Il Peggio

L’errore dal dischetto di Xhaka condiziona la Svizzera e manda a casa gli uomini di Petkovic. Un peccato per il talento che questa squadra ha mostrato di avere. Voto 5.