Venerdì pomeriggio, alle 17.30 italiane, si disputerà a Doha la gara Juventus-Milan valevole per la supercoppa italiana. Silvio Berlusconi ne ha parlato a margine del tradizionale scambio di auguri natalizio al Quirinale con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Apparso di ottimo umore, l’ex cavaliere non ha mancato di esternare una delle sue solite battute quando gli viene chiesto la maniera per fermare la Juventus.

“Come si ferma la Juventus? Dobbiamo cambiare tutti gli arbitri che dirigono in serie A, ma anche tutti i giudici…”.

Ironia quando si tratta di Juventus, serietà nel momento in cui si affronta l’argomento Milan. “Solo nell’ultimo anno ci ho rimesso 150 milioni di euro”, le parole del patron rossonero.

Il closing con la cordata cinese sempre pronta a rilevare il pacchetto di maggioranza dell’Ac Milan è intanto slittato al 3 marzo 2017.

Da un lato la Sino Europe si è impegnata a versare una nuova caparra, (“L’accordo, approvato dal consiglio di amministrazione di Fininvest riunitosi successivamente, prevede che entro il 12 dicembre Sino-Europe Sports accrediti a Fininvest un’ulteriore caparra di 100 milioni di Euro, dopo i 100 milioni di euro già versati alla firma del contratto di compravendita”, si legge sul comunicato ocngiunto diramato qualche giorno fa), dall’altro il Milan non interverrà sul mercato di gennaio, a meno che non arrivi il closing. Il resto ad una nuova puntata di quella che è diventata la storia infinita.