Vittoria epocale per i New England Patriots al Super Bowl 2017. A culmine di un’elettrizzante rimonta battono 34-28 gli Atlanta Falcons nei supplementari, prima assoluta in una finalissima NFL. E’ il quinto titolo per i Patriots e per Tom Brady, che a 39 anni affianca Charles Haley nella classifica dei giocatori più vincenti di tutti i tempi.

PARTITA DA INFARTO

Si sono rivelati un avversario tostissimo gli Atlanta Falcons. Perfetti per tre quarti, rimandano l’appuntamento col loro primo Super Bowl. E prosegue la maledizione dell’Mvp della regular season (in questo caso Matt Ryan) che nemmeno stavolta riesce a conquistare l’ambitissimo trofeo Vince Lombardi. Sotto di 25 punti nel terzo periodo, i Patriots mettono a segno tre touchdown in 17 minuti firmati da White (2) e Amendola. Tocca ai supplementari decretare la formazione campione e New England, con la palla in mano grazie al lancio della monetina, coglie al volo l’opportunità andando subito a segno con White per l’incredibile 34-28 finale.

MVP E RECORD

Trionfo storico anche per Bill Belichick, il primo coach a conquistare cinque volte il Super Bowl. “E’ stata una battaglia incredibile, diamo grande merito ai Falcons che hanno disputato una grande partita, ma noi abbiamo ritrovato la difesa, la compattezza e la durezza mentale in tempo per vincere” ha commentato Brady, che ha dedicato il successo alla madre malata, Galynn. Per lui, festeggiato a fine partita dalla moglie Gisele Bundchen, pure il titolo di Mvp dell’incontro, il quarto dopo quelli conquistati nel 2001, 2003 e 2014. Lo score personale di 466 yards lanciate (con 2 touchdown) migliora il precedente primato di 414 yards in un Super Bowl fatto registrare 17 anni fa da Kurt Warner. A celebrarlo, tra i fischi del pubblico, il Commissioner Goodell, che in tempi non sospetti lo aveva sospeso per il Deflate Gate.