Quando gli Stati Uniti vogliono organizzare un evento prestigioso puntano sempre in alto e proprio per questo calza a pennello la scelta del Levi’s Stadium quale cornice dove verrà disputata la cinquantesima edizione del Super Bowl fra Denver Broncos e Carolina Panthers.

Spirito Hi-Tech per il Super Bowl 2016

L’impianto situato a Santa Clara, California, presenta 68.500 posti ed è casa dei San Francisco 49ers, squadra NFL lì trasferitasi dopo decenni trascorsi al Candlestick Park. Una scelta volta ad affrontare al meglio questa nuova era, caratterizzata dagli elevati contenuti tecnologici, obiettivo pienamente raggiunto grazie alle postazioni, dotate ciascuna di Wi-Fi per postare, twittare, chattare in diretta durante le partite e ordinare da bere o mangiare senza perdere d’occhio il campo.

Spirito green e cibo squisito

Il rispetto all’ambiente viene anch’esso perseguito grazie a moderne soluzioni come giardino pensile sul tetto, pannelli solari e sistema di irrigazione che ricicla l’acqua in esubero. A coloro che saranno tanto fortunati da accedere alle suite di lusso il pregiato lavoro di falegnameria renderà l’atmosfera assai esclusiva, complice l’utilizzo del sostenibile bamboo. Ad accogliere nelle migliori condizioni i visitatori è consentito non solo fare spuntini fatti dei tipici hot-dog e patatine, ma anche provare altre succulente pietanze. Il celebre chef Michael Milan gestisce infatti la raffinata steakhouse oltre ai rinomati “tailgate party” (usanza tipica nel Paese che prevede carne alla griglia e birra bevuta con il retro dell’auto usato come appoggio).

Qualche curiosità

Una cornice tanto inebriante che serve anche a ospitare, assieme al football universitario, duelli calcistici nazionali e internazionali, nonché show di motocross e wrestling. Proprio i 76.976 spettatori accorsi ad assistere a Wrestlemania 31 costituiscono l’attuale record di maggior affluenza in una stessa manifestazione. Scoprire le numerose attrazioni che il luogo ha da offrire –facile arrivarci grazie ai mezzi pubblici che arrivano proprio vicino all’ingresso – è altrettanto possibile grazie a un tour pubblico dove assistere pure al nuovo 49ers Museum.