Ricorso respinto: è questo l’esito stabilito dalla Fifa in merito alla squalifica del giocatore uruguaiano Luis Suarez. Protagonista dell’ormai celebre episodio del morso a Giorgio Chiellini durante Italia-Uruguay, Suarez aveva rimediato una squalifica di 9 giornate e uno stop di 4 mesi in seguito alla prova tv, provvedimento disciplinare adottato il 25 giugno scorso dall’apposita Commissione. Il giocatore e la federcalcio uruguaiana avevano ovviamente presentato ricorso ma oggi la Fifa l’ha respinto e ha negato qualsiasi sconto.

Suarez avrà comunque la possibilità di far valere le sue ragioni (ammesso che ne abbia..) presso il Tribunale d’arbitrato sportivo (ovvero il Tas di Losanna, in Svizzera). Fino ad allora la squalifica è perciò valida e il giocatore non potrà svolgere alcuna attività calcistica. La sanzione non ha invece alcun effetto sul mercato e dunque Suarez sarà libero di lasciare Liverpool, così come sembra sia destinato a fare.