La Procura di Roma ha aperto un’indagine sul morso di Suarez a Chiellini avvenuto durante Italia-Uruguay dei Mondiali in Brasile del 24 giugno scorso. Lo rende noto il Codacons che ipotizza il reato di violenza privata da parte dell’attaccante uruguagio ai danni del difensore azzurro.

Il giorno seguente la partita, l’associazione aveva depositato un esposto in Procura, ipotizzando nei confronti del giocatore la fattispecie di violenza privata, per la quale può agire la magistratura italiana in relazione ad un reato commesso all’estero a danno di un connazionale.

Domenica 6 luglio il Procuratore Giuseppe Pignatone ha comunicato al Codacons l’assegnazione del procedimento alla dr.ssa De Cecilia: “Attendiamo ora di sapere cosa deciderà la Procura – dichiara il Presidente Carlo Rienzi – e se ravviserà, come da noi sollecitato, ipotesi di reato nel comportamento di Suarez, disponendo inoltre il sequestro delle immagini della partita sulla base dell’esposto presentato”. Al momento, il fascicolo sarebbe senza indagati e ipotesi di reato.

LEGGI ANCHE

Suarez morde Chiellini: i meme più divertenti su Twitter

Suarez morde Chiellini: rischia due anni di squalifica

Chiellini Suarez morso: brand e real time marketing

Suarez morde Chiellini: pioggia di insulti sul social

Suarez chiede scusa a Chiellini: “Non capiterà più”