Nubi nere sull’orizzonte della Roma. L’infortunio occorso a Kevin Strootman durante la gara contro la Fiorentina si è rivelato più grave del previsto: il centrocampista olandese dovrà infatti essere immediatamente sottoposto a un intervento chirurgico al ginocchio sinistro, lo stesso che lo aveva tenuto fuori otto mesi l’anno scorso, per rimuovere il tessuto fibroso alla base della sofferenza dell’articolazione. Si parla di quattro settimane di stop, ma questo è il bicchiere mezzo pieno: il timore è che possano essere coinvolti ancora una volta i legamenti, e in quel caso la stagione di Strootman sarebbe a rischio.

La sfortuna sembra accanirsi contro l’ex centrocampista del PSV. Il 9 marzo scorso, nel corso del match contro il Napoli, Strootman riportò la rottura dei legamenti del ginocchio sinistro. L’infortunio lo costrinse non solo a saltare la parte finale del campionato, ma anche il Mondiale in Brasile con la sua Olanda, di cui è uno dei punti fermi. Rientra a novembre, ma le cose non vanno esattamente come sperato: è lui a perdere il pallone che, a Mosca, costerà l’eliminazione della Roma dalla Champions League; inoltre, la concorrenza fortissima di Nainggolan lo costringe a un ruolo da comparsa, con appena cinque presenze in campionato. E ora il nuovo crack.

Photo credit: InfoPhoto