Francesco Lodi, il cecchino. Sono 20 le punizioni segnate dal fantasista napoletano in carriera. E’ ancora lontano da Andrea Pirlo, che è a quota 35, ma ha ancora tempo, visto che dalla sua ha cinque anni di meno (lo juventino è del 1979, l’ex frusinate del 1984) e non ha mai giocato le coppe, tantomeno nella nazionale maggiore.

Il mancino napoletano, autore di una bella rete all’Udinese, non solo ha già migliorato il proprio record stagionale (6, di cui una in Coppa Italia), ma con la maglia del Catania (11 centri, ha già fatto meglio che nelle precedenti esperienze a Empoli e Crotone.

Lodi, che è anche buon rigorista, rappresenta il classico giocatore esploso “tardi”, le cui prodezze balistiche hanno rivelato le altre qualità.

Ora lo aspetta l’azzurro: sembra infatti, anche per premiare la magica stagione degli Etnei, che Prandelli abbia il nome di Lodi in agenda e sia pronto a farlo debuttare.

IL DETTAGLIO:

2004-05 Empoli 2 reti su punizione

2006-07 Frosinone 1 rete su punizione

2007-08 Frosinone 4 reti su punizione

2010-11 Frosinone 2 reti su punizione

Gennaio ’11: Catania 3 reti su punizione

2011-12 Catania 2 reti su punizione

2012-13 Catania 5 reti su punizione (più 1 in Coppa Italia)

Foto: Infophoto.