La carica dei 135. Tanti sono i sudamericani che fanno parte delle rose di Serie A al 31 gennaio 2013.

Un numero spropositato di meteore e bidoni che fa a pugni con la logica, ma soprattutto con le cifre di altri campionati.

Qualche giorno fa avevamo parlato dei 50 argentini, dei 41 brasiliani e dei 21 uruguagi, ora siamo andati un po’ più a fondo per scoprire che ci sono anche 21 uruguayani, 10 cileni, 9 colombiani, 3 paraguayani e un peruviano, il genoano Vargas (nella foto).

I tempi della riapertura delle frontiere (nel 1980 erano appena sette) sembrano lontani anni luce…

Mancano dalla lista solo Venezuela, Ecuador e Bolivia, ma le prime due hanno almeno un giovane – il parmense Arteaga e lo juventino Cevallos – in rampa di lancio.

La nazione che sembra in maggior espansione è la Colombia, reduce dal successo al Sudamericano Under 20. Ai vari Muriel, Ibarbo, Guarin, Zapata e Cuadrado, nella prossima stagione si aggiungerà il neo-laziale Perea.

Addirittura 10 i cileni, con Fiorentina (Fernandez e Pizarro) e Juventus (Isla e Vidal) che ne hanno due a testa.

Si può tranquillamente dire che il mercato sudamericano, per il nostro campionato, è più accessibile di quello di Lega Pro e Serie D, da cui provengono sempre meno calciatori “nostrani”, categorie in cui la presenza straniera è peraltro in costante aumento.

Questi i sudamericani in Serie A:

Argentina 50

Brasile 41

Uruguay 21

Cile 10

Colombia 9

Paraguay 3

Perù 1

Foto: Infophoto