Pollice alto per il Bayern, pollice verso per il Benfica. I bavaresi viaggiano spediti verso uno storico “triplete” che li farebbe entrare nella storia del calcio europeo.

Se sabato sera dovessero battere lo Stoccarda nella finale di Coppa di Germania, gli uomini di Jupp Heynckes farebbero tris di titoli 2012-13, aggiungendo quel trofeo allo Schale che viene dato a chi vince la Bundesliga e alla Champions League.

In passato c’erano già riusciti in sei: Celtic 1966-67, Ajax 1971-72, Psv Eindhoven 1987-88, Manchester United 1998-99, Barcellona 2008-09 e Inter 2009-10. Una di queste, il Celtic, in quella stessa stagione, vinse anche la Coppa di Lega, trofeo che non esiste in Olanda, Spagna e Italia.

C’è invece in Inghilterra, ma il Man Utd non lo vinse, rimanendo eliminato al secondo turno dal Derby County.

Nel 2009, il Barça polverizzò tutti i record, vincendo anche Supercoppa spagnola, Supercoppa d’Europa e Mondiale Club.

Notevole anche l’impresa dell’Ajax di Cruyff, che nel 1972 vinse anche Supercoppa d’Europa e Intercontinentale.

Clamorosa, per contro, la defaillance del Benfica, che nel giro di due settimane è riuscito a perdere campionato portoghese (alla penultima giornata, dopo lo scontro diretto col Porto), Europa League (in finale col Benfica) e Coppa di Portogallo (per mano del Vitoria Guimaraes, che non aveva mai vinto nulla).

C’è però un precedente ancora più pazzesco, quello del Bayer Leverkusen, che nel 2001-02 arrivò secondo in Bundesliga, Coppa di Germania e Champions League. I tifosi avversari lo ribattezzarono ironicamente “Vizekusen”.

Foto: Infophoto.