Un’altra voce che va ad arricchire il ricco campionario di indiscrezioni, conferme, bisbigli e dichiarazioni pubbliche attorno al main topic della cessione Milan, ma è di quelle dal peso specifico piuttosto rilevante. Perché non arriva da casa nostra, dove l’interesse per la vicenda è alto quanto la probabilità di qualche ricamo giornalistico, ma direttamente dalla Cina: secondo il China Daily, infatti, sarebbe stato trovato l’accordo tra Fininvest e il consorzio cinese per l’acquisizione del 70% delle quote del club rossonero.

Anche la stampa cinese conferma quanto si dice dalle nostre parti ormai da tempo: inizialmente la cordata organizzata dall’americano Sal Galatioto rileverà la maggioranza delle partecipazioni della società di via Aldo Rossi, lasciando a Fininvest il 30% e, soprattutto, la poltrona di presidente onorario a Silvio Berlusconi. Questo, si sa, era il primo dei due grandi nodi da risolvere per convincere l’anziano sultano a mollare la presa sulla sua creatura, come ammesso da Berlusconi stesso negli ultimi giorni. Inaccettabile, per uno come lui, staccarsi dal Milan dopo un periodo di vacche magrissime: se le cose devono finire, come finiranno, il commiato dovrà essere migliore di così. E fa niente se, per Berlusconi, sono i cinesi a voler insistere nel tenerselo come presidente onorario.

L’altro nodo, anche questo sottolineato dal presidente rossonero, è dato dall’impegno economico di cui i nuovi proprietari del Milan sarebbero disposti a farsi carico sin da subito, per riportare il club ai fasti di un tempo, o quantomeno a provarci. Ma da questo punto di vista le perplessità sarebbero minori: Sal Galatioto è stato advisor di molte imponenti operazioni nel mondo dello sport e i nomi presenti nella cordata cinese, benché non ancora pubblicamente noti, sarebbero una garanzia di investimenti massicci nel breve e nel lungo periodo. Entro il 15-20 giugno si dovrebbe arrivare al closing. “Gli italiani vorrebbero sapere esattamente chi comprerà il Milan, quanti imprenditori ci sono nel consorzio e quale quota verrà acquisita da ciascuno di loro“, scrive il China Daily. Ancora due-tre settimane e il futuro del Milan sarà finalmente deciso.