Maurizio Sarri squalificato per due giornate da scontare in coppa Italia, 5mila euro di multa per Roberto Mancini. Queste le decisioni del giudice sportivo Gianpaolo Tosel sul caso che ha tenuto banco negli ultimi due giorni.

Il tecnico del Napoli è stato squalificato per “avere, al 47° del secondo tempo, rivolto all’allenatore della squadra avversaria epiteti pesantemente insultanti; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale e dai collaboratori della Procura federale”.

Multa di 5mila euro all’allenatore nerazzurro, colpevole di “avere, al 47° del secondo tempo, uscendo dall’area
tecnica, tenuto un atteggiamento intimidatorio nei confronti dell’allenatore della squadra avversaria che l’aveva insultato; per avere inoltre, al termine della gara, negli spogliatoi, rivolto al Quarto Ufficiale un’espressione irriguardosa”.

Multa anche alla Società Sportiva Calcio Napoli per intemperanze dei tifosi. “Ammenda di € 15.000,00: alla Soc.
NAPOLI
per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, lanciato nel settore occupato dai sostenitori della squadra avversaria tre petardi ed un fumogeno; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lett. a) e b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza”.

Infine, Napoli-Inter è costata una giornata di squalifica anche per Dries Mertens, ecco quanto scrive a proposito Tosel: “doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario e per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria”.