Quattro i precedenti fra Inter e Sparta Praga, nessuno valevole però competizioni UEFA. Ripercorriamoli.

LA PROBABILE

Intervenuto in conferenza stampa Frank de Boer: “C’è l’impressione che le italiane snobbino l’Europa League, anzi che a volte è considerata un fastidio? Non è il mio caso – puntualizza l’allenatore olandese in conferenza stampa -. Noi la coppa la vogliamo vincere è semplice. Ma ci sono molte gare nella nostra stagione e perciò devo scegliere chi gioca in campionato e chi in coppa. Ma in questo momento per me è più importante questa partita che la sfida di Roma. Sia noi che lo Sparta abbiamo zero punti e questa sfida è molto delicata, sarà importante vincere”. Il tecnico olandese dovrebbe adottare il 4-2-3-1: Handanovic tra i pali, quindi difesa composta da D’Ambrosio, Ranocchia, il recuperato Murillo o Miranda e Miangue. Gnoukouri e Felipe Melo a protezione del pacchetto arretrato, con Candreva, Banega e Eder a supporto di Palacio. Dirigerà l’incontro il portoghese Artur Dias. Fischio d’inizio alle ore 19.

I PRECEDENTI

Le due compagini non si sono mai affrontate in una competizione UEFA, ma risultano quattro precedenti nella capitale ceca, tre in coppa Europa Centrale e uno in Coppa delle Fiere. In quest’ultimo confronto furono i nerazzurri a imporsi, idem per l’ultimo precedente con squadre ceche (il Dukla Praga) targato stagione 1986/87 con gol di “Spillo” Altobelli, confermando il risultato con lo 0-0 della gara di ritorno. De Boer ha a sua volta già affrontato lo Sparta da calciatore, sconfiggendolo per ben due volte con la maglia del Barcellona nella fase a gironi della Champions League 1999/2000 per 5-0 e 2-1. Il team meneghino vanta pure il maggior numero di partite giocate in Coppa UEFA/ Europa League (176), trofeo che si è aggiudicato per tre volte, passando due volte su due la fase a gironi dopo il cambio della formula.