La Spagna vince all’esordio contro la Repubblica Ceca grazie al gol di Piqué all’87° del secondo tempo. Spagna-Repubblica Ceca si chiude dunque 1-0. Una partita complicata per la squadra del Commissario Tecnico iberico Del Bosque, la Repubblica Ceca ha messo un muro tra la Spagna e la porta difesa da Petr Cech, giocando in maniera compatta e decisa, cercando sempre i raddoppi sui giocatori di punta della Roja.

Morata, sostituito nel secondo tempo, è riuscito ad impensierire la difesa ceca nella prima frazione di gioco ma Cech e compagni sono sempre riusciti ad evitare che la palla potesse finire in rete. Le occasioni sono state parecchie, più di dieci tiri verso lo specchio della porta per la Spagna ma fino a tre minuti dalla fine il muro ceco ha tenuto ma poi un meraviglioso Andres Iniesta ha regalato un pallone perfetto a Piqué solo da appoggiare di testa in rete. Proprio il centrocampista del Barcellona è stato in assoluto il migliore in campo, sempre pronto a prendersi carico del pallone, sempre in movimento e alla ricerca del compagno. Una giocata più bella dell’altra da parte di Iniesta, probabilmente, al suo ultimo europeo.

La Repubblica Ceca ha avuto le sue occasioni, poche per la verità, ma alcune molto importanti. Sul finale del primo tempo Tomás Necid ha avuto l’occasione di portare in vantaggio la sua squadra al termine di un contropiede, ma l’attaccante in forza al Bursaspor non si è reso conto di essere stato lasciato completamente solo dalla difesa spagnola, che ha sbagliato il fuorigioco, e ha calciato addosso a De Gea.

Alla fine la Spagna vince ma non ha espresso il miglior gioco a sua disposizione nonostante uno splendido Iniesta. Morata e poi Aduriz non sono stati perfetti e in alcune circostanze, soprattutto la punta bianconera, hanno esagerato con qualche tocco di troppo e qualche scelta egoista. Nolito non ha entusiasmato a sinistra, sbagliando spesso le scelte e a volte risultando “fastidioso” agli occhi dei suoi compagni. Anche Cesc Fabregas ha giocato un partita sottotono, l’unica nota positiva del giocatore del Chelsea è stata il salvataggio in spaccata sulla linea della porta, salvando la squadra dal possibile tocco di Kaderabeck.

Il Meglio

In assoluto le giocate di Andre Inistea, il numero 6 della nazionale spagnola, hanno incantato tutti i tifosi presenti allo stadio di Tolosa. L’assist per il gol di Gerard Piqué è una perla, una magia, degna di uno dei migliori giocatori del mondo e della storia del calcio, non inferiore a fenomeno molto più blasonati come Messi,Ronaldo e Ibrahimovic. Voto 9

Il Peggio

La partita è stata, comunque, bella e godibile ma il catenaccio della Repubblica Ceca, che per inciso ha funzionato per 87 minuti, avrebbe dovuto essere accompagnato da una strategia di contropiede leggermente più approfondita ed insista ed invece la squadra allenata dal CT Pavel Vrba, si è limitata a difendere senza riuscire a creare palle gol interessanti. Le uniche sono state quella di Necid nel primo tempo e quella di Lafata al 92°del secondo tempo che ha calciato addosso al portierone in forza al Manchester United.