Europa League è stato un (dis)piacere. Il ko coi Saints certifica la quasi sicura eliminazione dell’Inter, battuta al St Mary’s per autogol di Nagatomo.

MEDEL-GNOUKURI IN REGIA

Una squadra compatta la formazione di Stefano Vecchi che, senza lo squalificato Brozovic e tutti gli esclusi dalla lista Uefa, conta su Medel in mezzo al campo, squalificato in campionato. Al suo fianco Gnoukouri, proprio lanciato dall’allenatore nerazzurro in Primavera. Banega parte come collante tra il mondo interista e Icardi. Sugli esterni Candreva e Perisic, con compiti inizialmente più difensivi. Dietro, Ranocchia di fianco a Miranda, D’Ambrosio e Nagatomo sugli esterni.

SOLITO ICARDI, SOLITA INTER

Pronti via e Icardi serve Banega sul lato corto dell’area inglese, l’ex Siviglia ne dribbla uno e sbatte sul secondo vanificando il momento. Gli inglesi rispondono con Rodriguez e Redmond, conclusioni entrambe imprecise. Passa la mezzora ed ecco il gol ospite: Candreva-Perisic costruiscono l’azione, Icardi segna. A dieci secondi da fine primo tempo rigore Perisic colpisce la palla col gomito: secondo l’arbitro Gil è rigore. Gli animi si scaldano e viene sventolato il cartellino rosso a Candreva, reo di rifilare una mezza gomitata a McQueen. Dal dischetto Handanovic ipnotizza però Tadic.

NAGATOMO SANCISCE LA SCONFITTA

Inizia la ripresa e Samir deve subito intervenire su Ward-Prowse. Firma il pari van Dijk, lesto a capitalizzare la ribattuta del portiere sloveno sul tiro di Romeu. La pressione del Southampton mette a prova la tenuta mentale dell’Inter. E al 24’ un cross innocuo trova un alleato nella coscia sinistra di Nagatomo, che spedisce alle spalle di Handanovic. Dopo aver sostenuto abbondantemente la squadra, i tifosi interisti perdono la pazienza. L’ultimo tentativo di Vecchi è inserire Biabiany al posto di Candreva per tentare qualcosa di fresco sull’esterno. Serve a poco, il flusso della gara non cambia. Passare all’eliminazione direttamente è francamente utopia, con 3 punti in 4 partite.

SOUTHAMPTON-INTER 2-1
(primo tempo 0-1)
MARCATORI: Icardi (I) al 33′ p.t.; Van Dijk (S) al 19′, aut. Nagatomo (I) al 24′ s.t.
SOUTHAMPTON (4-2-3-1): Forster; Martina, Yoshida, Van Dijk, McQueen; Romeu, Ward-Prowse; Hojbjerg, Tadic (dal 29′ s.t. Davis), Redmond; Rodriguez (dal 14′ s.t. Austin). (Lewis, José Fonte, Bertrand, Clasie, Boufal). All. Puel.
INTER (4-4-1-1): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Miranda, Nagatomo; Candreva (dal 43′ s.t. Biabiany), Medel (dal 28′ s.t. Eder), Gnoukouri (dal 37′ Melo), Perisic; Banega; Icardi. (Carrizo, Murillo, Ansaldi, Santon). All. Vecchi.
ARBITRO: Gil (Polonia).
NOTE: ammoniti Candreva (I), Ward-Prowse (S) e Miranda (I) per gioco scorretto; Medel (I) per proteste.