Avevamo già analizzato ieri i potenziali rischi per la Roma del sorteggio dei 16esimi di finale di Europa League, in programma lunedì 15 dicembre a Nyon; ora, con la fase a gironi finalmente passata in archivio dopo l’ultima tornata di ieri, possiamo farci un’idea precisa di tutti i pericoli che attendono le nostre cinque squadre impegnate nella seconda manifestazione europea in ordine di importanza, con Inter, Napoli e Fiorentina teste di serie, e Roma e Torino inserite in seconda fascia. Vediamo la composizione delle due urne:

URNA 1 (teste di serie)

Salisburgo
Besiktas
Dinamo Mosca
INTER
Feyenoord
Everton
NAPOLI
Dinamo Kiev
FIORENTINA
Legia Varsavia
Borussia Moenchengladbach
Bruges
Olympiacos
Zenit San Pietroburgo
Sporting Lisbona
Athletic Bilbao

URNA 2 (non teste di serie)

Celtic
Tottenham
Psv Eindhoven
Dnipro
Siviglia
Wolfsburg
Young Boys
Aalborg
Guingamp
Trabzonspor
Villarreal
TORINO
ROMA
Ajax
Liverpool
Anderlecht

Ferma restando l’impossibilità di avere incroci fratricidi, ovvero tra squadre dello stesso paese, già ai sedicesimi di finale, possiamo subito notare che la qualità dei potenziali avversari non differisce granché da un’urna con l’altra. In altre parole, Torino e Roma non rischiano molto di più rispetto a Inter, Napoli e Fiorentina; anzi, forse è vero il contrario. Certo, un abbinamento con una delle retrocesse dalla Champions League, soprattutto Zenit e Athletic Bilbao, potrebbe risultare proibitivo sopratutto per i granata, e anche squadre come Salisburgo e Dinamo Mosca meritano assoluto rispetto, così come il Borussia Monchengladbach. Ma è indubbio che i nomi più altisonanti siano nella seconda urna: Liverpool e Tottenham, per esempio, non stanno vivendo il loro momento migliore, ma sono squadre di lignaggio e qualità superiore; per non parlare del Siviglia, forse la miglior squadra non italiana ancora in corsa, quarta nella Liga e detentrice dell’Europa League. Villarreal, Celtic, Wolfsburg e le due grandi d’Olanda, PSV e Ajax, sono tutto tranne che comprimari. E’ altrettanto vero che, mentre la prima urna è molto livellata verso l’alto, la seconda contiene nomi decisamente più alla portata: Guingamp, Aalborg, Trabzonspor, Young Boys e Dnipro dovrebbero rappresentare poco più di uno sparring partner per i nostri club.

Ricapitolando:

Inter, Fiorentina, Napoli

Sorteggio facile: Guingamp, Aalborg, Trabzonspor, Young Boys, Dnipro

Sorteggio medio: Celtic, Anderlecht, Ajax, PSV, Wolfsburg

Sorteggio difficile: Liverpool, Tottenham, Siviglia, Villarreal

Torino, Roma

Sorteggio facile: Besiktas, Legia Varsavia, Bruges

Sorteggio medio: Everton, Feyenoord, Dinamo Kiev, Salisburgo, Dinamo Mosca, Borussia Monchengladbach

Sorteggio difficile:  Olympiacos, Sporting Lisbona, Zenit, Athletic Bilbao