Si è concluso da pochi minuti il sorteggio del Grimaldi Forum di Montecarlo dei gironi di Europa League e possiamo dire che l’urna è stata più che magnanima con i club italiani. L’Inter è finita nel gruppo F, in compagnia di Dnipro, Saint-Etienne e degli azeri del Qarabag: un paio di trasferte scomode e nulla di più. Meglio ancora è andata al Napoli, inserita nel gruppo I con Sparta Praga, Young Boys e Slovan Bratislava, tutte ampiamente alla portata degli azzurri. Per la Fiorentina c’è il gruppo K, con i greci del PAOK, i francesi dei Guingamp e i bielorussi della Dinamo Minsk. Persino al Torino, quella che rischiava maggiormente, è andata di lusso: gruppo B per i granata, in compagnia delle non irresistibili nordiche Copehagen ed Helsinki e dei belgi del Bruges. Ecco il riepilogo di tutti i gironi:

Gruppo A: Villarreal, Borussia Monchengladbach, Zurigo, Apollon Limassol

Gruppo B: FC Copenhagen, Bruges, TORINO, HJK Helsinki

Gruppo C: Tottenham, Besiktas, Partizan, Asteras

Gruppo D: Salisburgo, Celtic, Dinamo Zagabria, Astra Giurgiu

Gruppo E: PSV Eindhoven, Panathinaikos, Estoril, Dinamo Mosca

Gruppo F: INTER, Dnipro, Saint-Etienne, Qarabag

Gruppo G: Siviglia, Standard Liegi, Feyenoord, Rijeka

Gruppo H: Lilla, Wolfsburg, Everton, FC Krasnodar

Gruppo I: NAPOLI, Sparta Praga, Young Boys, Slovan Bratislava

Gruppo J: Dinamo Kiev, Steaua Bucarest, Rio Ave, Aalborg

Gruppo K: FIORENTINA, PAOK, Guingamp, Dinamo Minsk

Gruppo L: Metalist, Trabzonspor, Legia Varsavia, Lokeren

13.39: il Napoli chiude con lo Slovan Bratislava, la Fiorentina con la Dinamo Minsk

13.37: ci sono gli azeri del Qarabag per l’Inter

13.35: anche l’Helsinki per il Torino, i granata possono sorridere

13.33: c’è anche il Saint-Etienne per l’Inter, mentre il Guingamp finisce nel gruppo della Fiorentina

13.32: Young Boys nel girone del Napoli

13.31: evitato il pericolo Everton per le italiane

13.29: Il Torino finisce nel gruppo B, con Copenhagen e Bruges. Buon sorteggio per ora

13.26: Il Napoli pesca lo Sparta Praga, l’Inter il Dnipro, il Paok per la Fiorentina

13.23: chiuso il sorteggio delle teste di serie, Inter nel gruppo F, Napoli nel gruppo I, Fiorentina nel gruppo K

13.17: tutto pronto per il sorteggio, si inizia con Djorkaeff e Dudek

13.15: viene accolto Giorgio Marchetti, direttore delle operazioni UEFA, per spiegare i criteri di sorteggio, che sarà decisamente più automatizzato di quello della Champions League

13.13: così Dudek: “E’ un grande orgoglio essere l’ambasciatore della prima finale europea che si terrà in Polonia, abbiamo già organizzato gli Europei e siamo felici di questa occasione. Chi è stato a Varsavia per Euro 2012 sa qual è l’atmosfera della città e di quello stadio

13.11: viene salutato l’ingresso dell’ambasciatore della finale di Varsavia, Jerzy Dudek

13.10: Infantino annuncia la grande novità di questa edizione: per la prima volta, la vincitrice dell’Europa League otterrà la qualificazione automatica almeno ai playoff di Champions League per la stagione successiva. Altre novità: l’introduzione della bomboletta spray per gli arbitri e la cancellazione dei cartelli gialli, e dunque delle diffide, prima delle semifinali

13.09: è il turno di Gianni Infantino, che come da tradizione presenterà la prossima stagione di Europa League e le novità previste

13.07: così Djorkaeff sul ricordo di quella finale: “Fu una grande emozione per me quella notte di Parigi, ricordo che Zanetti (presente in platea come ambasciatore dell’Inter) segnò il secondo gol. Quella era una delle migliori squadre italiane di quei tempi e una delle migliori in cui io abbia mai giocato

13.05: sale sul palco del Grimaldi Forum il primo ospite della giornata, l’ex nerazzurro Youri Djorkaeff, vincitore dell’UEFA nel 1998 con la maglia dell’Inter

13.02: viene trasmesso un filmato riassuntivo della scorsa edizione dell’Europa League, vinta dal Siviglia sul Benfica nella finale di Torino

13.01: è iniziata la cerimonia al Grimaldi Forum

Dopo la Champions League (qui i gironi di Juventus e Roma), anche l’Europa League sta per prendere forma. Tra pochi minuti, dall’urna del Grimaldi Forum di Montecarlo, inizierà la lunga marcia che porterà due delle 48 squadre presenti oggi ai sorteggi fino allo Stadion Narodowy di Varsavia, dove il prossimo 27 maggio 2015 si disputerà la finalissima. Ben quattro le squadre italiane presenti al sorteggio: Fiorentina, qualificata direttamente e inserita in Fascia 1; Napoli, retrocessa dai playoff di Champions League e inserita in Fascia 1; Inter, vittoriosa contro lo Stjarnan e inserita in Fascia 1; infine Torino, vittoriosa contro lo Spalato e inserita in Fascia 3. Come nel caso della Champions League, la suddivisione nelle varie fasce è fondata sul coefficiente UEFA. Queste le urne:

Urna 1: Siviglia, INTER, Tottenham, PSV, NAPOLI, Dinamo Kiev, Villarreal, FIORENTINA, Salisburgo, Metalist, Lilla, FC Copenhagen

Urna 2: Steaua Bucarest, Standard Liegi, PAOK, Celtic, Besiktas, Wolfsburg, Bruges, Dnipro, Trabzonspor, Panathinaikos, Sparta Praga, Borussia Monchengladbach

Urna 3: Everton, Young Boys, Dinamo Zagabria, Zurigo, Estoril, Legia Varsavia, Partizan Belgrado, TORINO, Feyenoord, St.-Etienne, Guingamp, Rio Ave

Urna 4: Dinamo Mosca, FC Krasnodar, HNK Rjieka, Lokeren, Asteras, Slovan Bratislava, Apollon Limassol, Qarabag, HJK Helsinki, Astra Giurgiu, Dinamo Minsk, Aalborg

Le 48 squadre in lizza saranno sorteggiate fino a formare 12 gironi da 4 squadre. Naturalmente è il Torino a rischiare di più, ma è possibile che vi sia qualche insidia anche sul percorso delle nostre squadre di prima fascia: vedi le tedesche nell’urna 2, o l’Everton di Samuel Eto’o nell’urna 3. Scongiurati, almeno per il momento, gli incroci tra club del medesimo paese.

photo credit: PolandMFA via photopin cc