Allo Stadium la Juventus supera 2-1 l’Olympique Lione nel match di ritorno dei quarti di finale di Europa League e, dopo l’1-0 conquistato nella gara di andata, si qualifica per la semifinale (qui le pagelle di Juve-Lione). Oggi il sorteggio di Nyon decreta che la sua prossima avversaria sarà il Benfica. I bianconeri giocheranno la gara di andata giovedì 24 aprile in trasferta, mentre la sfida di ritorno è in programma giovedì 1 maggio a Torino. I portoghesi sono una squadra temibile che in questa stagione è giunta terza nel suo girone di Champions, ma solo per differenza reti. Nella scorsa stagione, invece, hanno disputato la finale di Europa League perdendo contro il Chelsea. E’ una squadra di Lisbona. Il suo stadio è il Da Luz che quest’anno ospiterà la finalissima della massima competizione europea. Le Aquile hanno vinto 2 Champions League e 32 campionati portoghesi. In questo momento sono in testa alla Portuguesa Liga. L’allenatore è Jorge Jesus. Tra i loro migliori giocatori ci sono gli attaccanti Oscar Cardozo, Sulejmani, Salvio, Lima e i centrali di difesa Garay e Luisao, il capitano, che formano un duo  di spessore. Il reparto avanzato, invece, non da punti di riferimento. E’ necessario rimarcare una curiosità. Nonostante la finale di Europa League si disputi il prossimo 14 maggio allo Juventus Stadium, la Vecchia Signora è stata sorteggiata come squadra che giocherà in trasferta. Queste le parole di Pavel Nedved dopo il sorteggio ‘Credo che sia molto difficile. Già nella scorsa stagione hanno dimostrato di essere forti. Hanno perso solo la finale’ e prosegue ‘noi abbiamo una motivazione in più, perché abbiamo la finale a Torino. Questo ci carica molto, ma contro il Benfica sarà dura’.

Prosegue così il cammino internazionale dei bianconeri. Nonostante la squadra di Conte abbia vissuto la grande amarezza dell’eliminazione dalla Champions League e, come sostiene  il suo allenatore, quello sia il suo habitat naturale, vincere questa prestigiosa competizione sarebbe straordinario per i Campioni d’Italia. Questo garantirebbe anche introiti economici che sono sempre graditi. Inoltre, la finale di questo torneo si disputerà mercoledì 14 maggio allo Juventus Stadium e sarebbe davvero uno spettacolo magnifico se a giocarla fossero i bianconeri. I loro tifosi potrebbero creare un’atmosfera surreale. Un’eventuale vittoria in Europa League garantirebbe poi la possibilità di giocare la Supercoppa Europa. Questo è proprio l’ultimo trofeo internazionale vinto dalla Juve circa 17 anni fa. Occorre anche ricordare che i piemontesi sono l’unica compagine italiana attualmente presente in gare internazionali. Sarebbe importante per il Nostro Paese conquistare un trofeo oltre confine che manca dal 2010, quando l’Inter si aggiudicò la Champions nella finale del Bernabeu contro il Bayern Monaco.