Si sono conclusi da poco i sorteggi Eurolega, che hanno stabilito la composizione dei quattro gironi della prima fase della massima competizione europea di basket. Urna relativamente generosa con la prima delle due italiane in lizza, l’Olimpia Milano, inserita in quarta fascia, mentre meno fortunati sono stati i campioni d’Italia in carica della Dinamo Sassari, anche perché inseriti in sesta e ultima fascia.

I biancorossi di coach Repesa, che giusto ieri hanno annunciato Charles Jenkins e che si apprestano a firmare Andrea Cinciarini e Jamel McLean, sono stati spediti nel gruppo B, a far compagnia, tra gli altri, all’Olympiacos vicecampione d’Europa (nonché trionfatore nel 2012 e 2013) di Sua Maestà Spanoulis e prossimo a mettere sotto contratto il grande ex Daniel Hackett, all’onnipresente Anadolu Efes (quinto anno di fila insieme all’EA7) e al Cedevita, fino a settimana scorsa allenata proprio da Jasmin Repesa (Vitoria e Limoges completano il girone). Decisamente più dura per i sardi, che dovranno vedersela contro le corazzate CSKA Mosca e Maccabi Tel Aviv, contro due avversari durissimi come Malaga e Bamberg e i nuovi miliardari del Darussafaka Dogus. Ma per entrambe, e soprattutto per Milano, è stato importante non finire nel girone A, insieme al Real Madrid re continentale, al Fenerbahce, al Khimki e al Bayern Monaco in grande ascesa. Passano le prime quattro del girone: e per quanto sia scivoloso un pronostico in questa fase embrionale del mercato, si può dire che si tratti di un obiettivo ampiamente alla portata di Milano, mentre per Sassari la salita sarà sicuramente più impervia.

Ecco tutti i quattro gironi di Eurolega:

Girone A: Real Madrid, Fenerbahce, Khimki, Stella Rossa, Bayern e Strasburgo

Girone B: Olympiacos, Anadolu Efes, Laboral Kutxa Vitoria, EMPORIO ARMANI, Cedevita Zagabria e Limoges

Girone C: Barcellona, Panathinaikos, Lokomotiv Kuban, Zalgiris Kaunas, Karsiyaka e Stelmet Zielona Gora

Girone D: CSKA Mosca, Maccabi, Unicaja Malaga, Bamberg, Darussafaka e BANCO DI SARDEGNA