Stipata nel granaio la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League grazie al pas de deux con l’Atletico Madrid, alla Juventus non manca che la tappa dei sorteggi, prima di potersi dedicare anima e corpo al campionato per i prossimi tre mesi. Ma è una tappa di quelle fondamentali, perché da essa dipenderà in gran parte l’aspettativa di vita dell’armata di Max Allegri nei territori ostili oltre le Alpi. Essendosi qualificata come seconda del girone, la Juve non potrà godere dello status di testa di serie: uno status quantomai privilegiato in questo caso, dal momento che avrebbe evitato a Tevez e compagni incroci pericolosissimi.E invece, ecco stagliarsi sull’orizzonte bianconero le sagome ingombranti del Real Madrid campione d’Europa (foto by InfoPhoto), del fantastico Bayern Monaco e del Chelsea di Mourinho.

Juventus, i pericoli del sorteggio

Non servono molte parole per spiegare perché pescare una delle tre succitate equivarrebbe a infilarsi in un mare di guai: sono molto più forti della Juve. Semplice e conciso. E sono anche molto più abituate a far razzia in Champions League: negli ultimi cinque anni, il Real Madrid è arrivato quattro volte in semifinale (una finale vinta), il Bayern Monaco anche (3 finali, di cui una vinta), il Chelsea due (una finale vinta). Parliamo delle ultime tre vincitrici della Coppa, tanto per capirci.

Durissimo, anche se più abbordabile, l’eventuale incrocio con la prima del girone F, ovvero una tra PSG e Barcellona: entrambe sempre più forti della Juve, ma non irresistibili come le prime tre dello slot. I parigini hanno Ibrahimovic, certo, ma si sa che lo svedese non è esattamente una garanzia in Europa; mentre la squadra di Luis Enrique, pur mostruosamente talentuosa da centrocampo in su, non è più l’implacabile macchina da calcio che era una volta. Equilibrato, ma per nulla da sottovalutare, il possibile abbinamento col Porto, una delle squadre più sottovalutate d’Europa. La Juve partirebbe sicuramente come favorita nei confronti delle ultime due potenziali avversarie: il Monaco, settimo in Ligue 1, e il Borussia Dortmund, solo quindicesimo in Bundesliga (anche se, va detto, i gialloneri sono molto meglio della classifica che hanno ed entro febbraio potrebbero essersi anche ripresi).

Ricapitolando. Sorteggio contro Real Madrid, Bayern Monaco e Chelsea: mission impossible (o quasi). Contro Barcellona/PSG: improbabile, ma non quanto si possa pensare. Contro Porto: grande equilibrio. Contro Borussia Dortmund: Juventus favorita. Contro Monaco: Juventus già ai quarti di finale (o quasi).