Si parte ufficialmente, con un giorno… d’anticipo rispetto alla Cerimonia d’Apertura, che andrà in scena domani alle 16.30 ora italiana, con diretta su Sky Sport 1 e Cielo TV (canale 26 digitale terrestre). Le Olimpiadi Invernali n. XXII della storia aprono i battenti a Sochi, in Russia, dopo le prime giornate in cui si sono susseguiti gli arrivi degli atleti, con interessanti Welcome di benvenuto e una sistemazione logistica (palazzine per le delegazioni, mensa varia e completa, distanza dai siti gara ecc ecc.) che non dispiace affatto a tutti gli sportivi (minacce di attentati ovviamente escluse), almeno dalle prime testimonianze raccolte. Anche in tema di sicurezza, al momento non si registrano problemi particolari né lunghe code o controlli infiniti che possono andare a minare la tranquillità e la concentrazione dei ragazzi impegnati. Qualche problema in più, invece, per i giornalisti… 

Si comincia con le qualificazione di quattro sport e le prime prove cronometrate (saranno ben cinque, in totale) della discesa libera maschile e femminile. Ecco le discipline interessate, oggi:

Snowboard: Qualificazioni Slopestyle Maschile e Femminile (7.00-13.40 orario italiano)

Sci Alpino: Training Discesa Libera Maschile (8.15-10.30 orario italiano).

Sci Alpino: Training Discesa Libera Femminile (7.30-9.15 orario italiano)

Sci Freestyle: Qualificazioni Gobbe Femminile (15.00-15.45 orario italiano)

Pattinaggio di Figura: Qualificazione Gara a Squadre (16.30-19.55 orario italiano)

Slopestyle: Lo specialità dello slopestyle nello Snowboard, sia maschile che femminile, è alla prima Olimpiade. Gli atleti si esibiscono su un pendio con vari tipi di ostacoli (rotaie, quarterpipes, e salti). La competizione consiste in un sistema a eliminazione con semifinali e finali, con due run per ogni round. L’atleta con il miglior risultato vince.

Slopestyle e cadute, quella pista fa paura: Il norvegese Torstein Horgmo, favorito per l’oro nello slopestyle snowboard è fuori dai Giochi(Horgmo in stagione è arrivato 2° a Copper Mountain). È caduto giorno lunedi 3 febbraio mentre provava la pista olimpica e si è fratturato una clavicola. Nel primo set di rail il norvegese ha agganciato la tavola sul tubo ed è caduto sulla scalinata, battendo faccia e spalla. Un’altra concorrente (la finlandese Merika Enne) è in ospedale con un trauma cranico dopo un volo sull’ultimo salto. E persino la star statunitense Shaun White non sta tanto bene dopo la caduta e la botta a un polso. Non è bastato limare i salti della pista di slopestyle dell’Extreme Park di Rosa Khutor. I colleghi dello slopestyle hanno protestato per la pericolosità della pista, una pista che è stata affrontata per la prima volta dagli atleti quest’anno in quanto i test dell’anno scorso non furono effettuati per mancanza di neve.

C’è chi attacca per la pericolosità della pista, c’è chi invece la difende spiegando come il norvegese in realtà sia caduto perché ha provato un passaggio rischioso. «Non è ancora sicurissima, ma è sempre meglio dei primi giorni. Certo non è la mia pista ideale» sostiene Roope Tonteri, iridato 2013. Secondo il suo allenatore Mats Lindfors il problema è l’angolo di uscita, spara gli atleti troppo in alto rispetto alla media.

Le cadute e gli incidenti continuano. «E’ una pista che intimorisce — ammette White, il biolimpionico dell’halfpipe qui all’inseguimento della storica doppietta halfpipe + slopestyle —. Bisogna capire a che velocità affrontare i salti senza che diventino troppo pericolosi. Ma ogni volta che affronti una pista c’è del rischio, poi ce ne sono alcune in cui ce n’è di più che in altre. Le prove servono anche a questo, a capire dove puoi arrivare. Certo, una caduta così non fa bene, sei pronto a tentare qualcosa di grande e ti vengono i dubbi. Peccato, spero che si possa ancora sistemare qualcosa».

Slopestyle Maschile (1° olimpiade)

Italiani:

nessun atleta qualificato

Favoriti

-Maxence Parrot (Can), leader di coppa del Mondo

-Staale SANDBECH S.(Nor) 1 vittoria in coppa

-Mattsson (swe), un secondo posto in coppa

-Mark McMorris(Can)

Outsider

-S.White(Usa)

Shaun White in stagione ha un terzo posto a Copper Mountain, Colorado, Usa.

Campione mondiale 2013: Roope Tonteri

Classifica di coppa del mondo 2013-2014:

1) Maxence Parrot(Can)  1120

2) Staale Sandbech(Nor) 1000

3) Niklas Mattsson(Swe) 840

Curiosità:  Shaun White cercherà di vincere l’oro in una specialità nuova, lo slopestyle; inoltre proverà  a confermarsi nell’halfpipe, specialità in cui è bicampione olimpico(oro a Torino 2006 e Vancouver 2010)

Slopestyle Femminile(1° olimpiade)

Italiane:

nessun atleta qualificata

Favorite

-Maas(Ola), leader di coppa

-Pancochova(Cze)

-Prior(Nzl)

Outsider

-Anderson (Usa),

-Derungs(Svi)

-Koenz (Svi)

-Gasser (Aut)

Classifica di Coppa del mondo 2013-2014:

1) Cheryl  Maas(Ned) 1800

2) Sarka Pancochova(Cze) 1500

3) Christy Prior(Nze) 1379

Risultati in stagione: 

1 vittoria in Coppa del Mondo per Pancochova (a Copper Mountain, Co,Usa) e Prior (a Stoneham, Can)

Sci Alpino – Training discesa maschile.  

Programma:

Giovedi 6 febbraio: 1° prova cronometrata

Venerdi 7 febbraio: 2° prova cronometrata

Sabato 8 febbraio: 3° prova cronometrata

Domenica 9 febbraio: Gara

Favoriti: Svindal(Nor), Miller (Usa)

Outsider: Guay(Can); Kueng(Svi); Theaux(Fra), Kroell (Aut), Innerhofer (Ita), Paris (Ita), Fill (Ita), Heel (Ita).

Italiani:

Werner Heel;  Christof Innerhofer;  Peter Fill;  Dominik Paris

Campione olimpico in carica: Defago(Svi)

Campione del mondo in carica: Svindal

Leader di specialità 2013\2014: Svindal

2010 VANCOUVER  (15/2)

1.Didier Defago (Sui) 1:54.31
2.Aksel Lund Svindal (Nor) 1:54.38
3.Bode Miller (Usa) 1:54.40

Gianluca Rulfi, responsabile della velocità(sci alpino): Le previsioni parlano di bel tempo fino a domenica. In queste situazioni non sarà una neve compatta e veloce, come piace a noi. Difficoltà pista? Non mancano.  La parte alta è molto tecnica, quella bassa, con due salti lunghissimi e quello sul traguardo un po’ meno, chiede molta scorrevolezza.. ‘’

Problemi  nell’arrivo a Sochi

L’impatto con l’Olimpiade è stato un po’ duro,. «All’Aeroporto di Sochi – prosegue Rulfi – mancavano dei carrelli grandi, così abbiamo impiegato due ore per caricare tutto il materiale.  Una faticaccia. Poi tutto è filato liscio. Già, ogni discesista porta con sé una ventina di paia di sci, più tutte le casse dei materiali vari e degli skiman. Fate un po’ i conti quanti viaggi sono con un carrello per valigie… ». Dominik Paris e Werner Heel sono i primi due discesisti arrivati all’Olimpiade. I due hanno affrontato più volte un percorso di gigante. «Devo ancora capire questa neve che cambia in continuazione – afferma Paris – ma sulle piste di gara la situazione sarà più stabile. Comunque c’è il sole e io con il sole vado a tutta». Non si è invece allenato Peter Fill, che attendeva la nascita del figlio Leon per il 2 febbraio così ne ha approfittato per stare due giorni in più a casa, e Christof Innerhofer, arrivato lunedì sera che è passato a Monaco a fare un tagliando alla schiena.

 Sci Freestyle – Qualificazioni Gobbe F

Gobbe:

L’evento del Moguls(o Gobbe) consiste nel percorrere  una discesa lungo un pendio. Gli atleti sono tenuti ad eseguire due salti sulla loro strada. I concorrenti che hanno ricevuto il punteggio più alto per le loro prestazioni complessive sono i vincitori. I punteggi sono determinati da giudici che valutano quanto bene gli atleti in base alla qualità e alla difficoltà dei salti. I giudici aggiungono anche i punti per la velocità secondo una formula speciale.

Attrezzatura:

Gli sci per le Gobbe negli uomini sono lunghi circa 180 cm, quelli delle donne invece sono 170 cm.

Il colore delle ginocchiere deve essere in contrasto rispetto alla tuta da sci, questo per far si che i giudici possano stare attenti a seguire le diverse performance dell’atleta.

Gobbe femminili:

Italiane: Deborah Scanzio(3° mondiali 2007 Madonna di Campiglio)

Favorite:

-Hannah Kearney(Usa), leader coppa

- Justine, Chloe , Maxime Dufour-Lapointe (Can), 3 sorelle

Outsider:

-McCargo(Usa)

Risultati in stagione: 

Chloe Dufour-Lapointe(Can) 1 vittoria a Val Saint-Còme(Can), unica sua vittoria in coppa del mondo(2 vittorie in tutto in carriera compreso  il mondiale nelle gobbe in parallelo).

Chloè Dufour-Lapointe è la sorella maggiore di Justine e Maxime.

Campionessa olimpica in carica: Hannah Kearney(Usa)

Campionessa mondiale 2013(Voss 2013): Hannah Kearney(Usa)

Hannah Kerney campionessa olimpica, mondiale e vincitrice delle Coppe del Mondo di Gobbe nel 2009, 2011, 2012, 2013.

Pattinaggio di Figura – Qualificazione gara a squadre (Short Program M/coppie di artistico).

Pista: Iceberg Arena (Iceberg Skating Palace). Capienza: 12.000 posti

Team Event:

La gara a squadra è una competizione tra le migliori squadre nazionali.

Nel pattinaggio di figura gareggiano i rappresentanti dei singoli(maschile e femminile) e le coppie, le quali dovranno disputate un programma nel Corto e nel Libero. Nel pattinaggio di danza eseguono  un programma di Corto e Libero.  Ogni squadra può avere una coppia di figura e di danza, una pattinatrice di figura femminile e un pattinatore di figura maschile.

Programma corto maschile e coppie – giovedì 6 febbraio, ore 19:30 (16:30 in Italia)

Italiani:

Prova Maschile: Paul Bonifacio Parkinson

Coppie: Anna Cappellini-Luca Lanotte(Charlene Guignard-Marco Fabbri)

Programma corto femminile e danza – sabato 8 febbraio, ore 18:30 (15:30 in Italia)

Italiani: Prova femminile: Carolina Kostner(Valentina Marchei)

Programma libero coppie – sabato 8 febbraio al termine del corto femminile

Italiani: Coppie: Stefania Berton-Ondrej Hotarek (Nicole Della Monica-Matteo Guarise)

Programma libero maschile, danza e femminile – domenica 9 febbraio, ore 19:00 (16:00 in Italia)

PARTECIPANTI
Nel programma corto gareggeranno dieci Nazioni. Le migliore cinque si qualificheranno per il programma libero portandosi dietri i punti-piazzamento del Programma Corto

Curiosità: la Gara a Squadre è alla prima Olimpiade.

LE OLIMPIADI IN TV

NUMERI E CURIOSITA’

CALENDARIO UFFICIALE E RISULTATI