Una giornata che ricorderò per molto, molto tempo. Domenica 9 febbraio 2014, località prima Rosa Khutor e poi Adler. Al mattino l’emozione di veder vincere un atleta italiano alle olimpiadi, al termine di una prova maiuscola; poi i festeggiamenti, l’intervista e la cena a Casa Italia, il posto dove tutti si possono sentire italiani anche se non lo sono.

Tornato in hotel, il sonno era solo un lontano parente. Ancora alla ricerca di un po’ di stanchezza per poter iniziare ad abbassare le palpebre. Ma niente, l’adrenalina era troppa. Colpa (o merito?) di questo ragazzone italiano, dal nome molto tedesco: Christophe Innerhofer. Emozioni, gioia, adrenalina: tutto in una giornata. Tutto a tinte italiane in terra straniera. E’ difficile spiegarlo a chi non lo vive di persona, ma provate a guardare qui le immagini del video dell’intervista che Chris ha rilasciato a Casa Italia: la sua felicità è anche la nostra. La si vive qui, a Sochi. Ma il messaggio deve arrivare in tutto il mondo. Un messaggio da spirito olimpico.

LEGGI ANCHE

Sochi 2014: Christof Innerhofer argento in discesa, prima medaglia italiana!

Sochi 2014 Italia: Innerhofer medaglia d’argento, festeggiamo in Austria con una Sacher

Sochi 2014: risultati e notizie della 1a giornata. Bene Miller e Innerhofer. Oggi Cerimonia Apertura