Data 17 Febbraio

Disciplina: Curling M\F -round robin

Stadio: Ice Cube Curling Centre

Partite femminili-Ore 06.00:

Russia-GranBretagna

Corea-Usa

Giappone-Cina

Ore 16.00:

Cina-Svizzera

Danimarca-GranBretagna

Canada-Corea

Svezia-Giappone

Partite uomini- Ore: 11.00

Cina-GranBretagna

Germania-Russia

Svizzera-Usa

Norvegia-Danimarca

Disciplina: Snowboard Cross M

Qualificazione (Ore: 07.55-9.33) Finale (10.25-11.33)

Rosa Khutor Extreme Park

Italiani: Leoni, Matteotti, Perathoner, Visintin

Favoriti: Alex PULLIN (AUS), Markus SCHAIRER (AUT), Nate HOLLAND (USA)

Outsider: Nick BAUMGARTNER (USA), Omar VISINTIN (ITA), Christopher ROBANSKE (CAN)

Men’s snowboard cross: fact box

Il campione del mondo Alex PULLIN (AUS) proverà a vincere la medaglia d’oro . Ma può succedere di tutto in questa gara, in cui gareggiano 6 atleti per ogni run, con velocità e salti che possono creare sorprese.

Vancouver 2010:

Oro: Seth WESCOTT (USA)

Argento: Mike ROBERTSON (CAN)

Bronzo: Tony RAMOIN (FRA)

Campione del mondo 2013: Alex PULLIN (AUS)

Leader di coppa del mondo (snowboard cross): Omar VISINTIN (ITA)

Info:

• La competizione avviene tra sei atleti alla volta che partono in porte separate gareggiando sullo stesso percorso . Gareggiando in un percorso pieno di salti, tornanti e discese ripide e quelli più veloci accedono al turno successivo. In finale, il primo a tagliare il traguardo vince.

• Il formato di gara è stato cambiato da Vancouver 2010, con sei snowboarder che gareggiando alla volta invece di quattro.

• Il percorso è il più lungo tra tutte le gare di snowboard con 1200m. Ha un dislivello di 213m.

Info Italiani

Incidente per Emanuel Perathoner nel corso del training dello snowboardcross che si teneva sulla pista dell’Extreme Park di Rosa Khutor giorno 15 febbraio. L’altoatesino è rimasto vittima di una caduta dopo un salto in cui ha battuto la testa e un braccio. Trasportato per accertamenti in ospedale, le radiografie hanno evidenziato la frattura del polso  e la sua presenza è in dubbio per la gara di lunedì 17 febbraio. Il resto della squadra è in buone condizioni, con Omar Visintin reduce da un brillante inizio di stagione (è in testa alla classifica di specialità di Coppa del mondo salendo due volte sul podio con la gemma della vittoria ad Arcalis, ad Andorra). “Sono pronto per gareggiare al meglio delle mie possibilità e fino adesso non ho sentito alcuna pressione - racconta il 24enne di Lagundo -. In queste settimane siamo riusciti ad allenarci con grande serenità, sarà una giornata molto lunga perchè per prima cosa dovremo cercare di qualificarci nel modo migliore, poi occorrerà essere pronti a ogni situazione. La pista è larga e difficile tecnicamente, non c’è mai un attimo di riposo. E’ la mia prima Olimpiade, è già bello esserci“.
Luca Matteotti si concentra sul tracciato: “E’ molto ondulato, per quanto mi riguarda sono riuscito a tornare competitivo quest’anno grazie ad un’ottima preparazione. Spero di continuare ad andare forte, siamo un gruppo affiatato che riesce a stimolare i propri atleti nel modo giusto”.
Tommaso Leoni: “E’ stata finora una stagione un po’ travagliata perchè mi sono fatto male alla spalla due volte, ma nonostante tutto mi sono guadagnato la qualificazione. Sono qui a giocarmela, spero di fare tanta strada“.

Disciplina – Hockey F : semifinali

Shayba Arena

Ore 13.30: Stati Uniti-Svezia (semifinale)

Ore 18.00: Canada-Svizzera (semifinale)

Info: le vincitrici delle due semifinali giocheranno la finale. Le perdenti si affronteranno per il 3° posto. Giovedi 20 le due partite per le medaglie

 

Disciplina: Sci Freestyle – Salti(Aerials) M (1°manche)

Qualificazione (Ore 14.40-16.03) Finale (Ore 18.25-19.38)

Rosa Khutor Extreme Park

 

Italiani: nessuno

Favoriti:

Qi Guangpu(Cin); Liu Zhongqing(Cin); Alexei Grishin(Blr);

Outsider: 

Dmitri Dashinski(Blr); Pavel Krotov(Rus); Michael Rossi(Usa)

2010 Vancouver - (25-2)
1 Alexei Grishin  BLR 248,41
2 Jeret Peterson USA 247,21
3 Liu Zhongquing CHN 242,53

Disciplina: Biathlon - 12,5km mass start Femminile

Ore: 15.50-16.58

Pista: Laura Cross Country Ski and Biathlon centre

 

Italiane: Wierer

Favorite: Domracheva(Bie); T.Berger(Nor)

Outsider: Soukalova(Cze), Makarainen(Fin), Kuzmina(Svk)

Campionessa olimpica: Neuner(ritirata)

Campionessa mondiale: T.Berger

Disciplina: Bob a 2 Maschile (3°-4° manche) (finale)

Ore 15.25-18.03

Tracciato: Sliding Centre Sanki

 

Italiani: Simone Bertazzo-Simone Fontana

Il pilota americano Steven HOLCOMB ( USA) mira a diventare il primo pilota del Bob negli Stati Uniti a vincere una medaglia d’oro nel Bob a 2 da 78 anni, da quando Ivan Elmore BROWN è finito prima a Garmisch -Partenkirchen nel 1936 .
• HOLCOMB e il suo frenatore Steven LANGTON ( USA) possono diventare la prima coppia dagli Stati Uniti a vincere una medaglia nel Bob a 2 dal team guidato da Stanley David Benham ( USA) che ha vinto la medaglia d’argento ai Giochi Olimpici Invernali di Oslo 1952
• HOLCOMB ha vinto il Bob a quattro uomini a Vancouver 2010. Egli può diventare il settimo pilota a vincere l’oro sia nel Bob a due sia nel Bob a quattro uomini dopo Andre Lange ( GER ) , Andreas Ostler ( GER) , Christoph Langen ( GER ) , Wolfgang HOPPE ( GDR ) , Meinhard Nehmer ( GDR) ed Eugenio Monti (ITA) .
• Una medaglia d’oro per gli Stati Uniti eguaglierebbe il totale dell’ Italia di tre medaglie d’oro in questa gara. Solo Svizzera e Germania , entrambe con quattro, hanno vinto di più.
• La Germania ha vinto le ultime tre edizioni di questa gara  ai Giochi Olimpici Invernali .
• Le  ultime due gare sono state vinte dal pilota Andre Lange ( GER), ritirato, e dal frenatore, non ancora ritirato, Kevin Kuske ( GER ) .
• Con un’altra medaglia , Kuske  diventerebbe l’atleta di Bob piu vincente nella storia delle Olimpiadi . Attualmente ha quattro medaglie d’oro ( due nel Bob a 2  e due nel Bob a 4) ed un argento , un record che condivide con LANGE .
• Kuske può diventare anche il detentore del record assoluto nel Bob a 2. Egli condivide il record di due medaglie d’oro con LANGE , Donat Acklin ( SUI) e Gustav WEDER ( SUI) .
• Kuske ha vinto cinque medaglie olimpiche di bob. Solo tre altri bob gia ritirati hanno vinto di più . Se Kuske vincesse ancora una medaglia , eguaglierebbe Eugenio Monti ( ITA) e Wolfgang HOPPE ( GDR , GER ), al secondo posto con sei medaglie olimpiche di bob . Solo Bogdan Musiol ( GDR , GER ) , con sette , ne ha di più .Kuske attualmente gareggia con il pilota Thomas Florschuetz ( GER ) , che ha vinto l’argento nel Bob a 2 a Vancouver .
• Beat HEFTI ( SUI) può anche vincere la sua terza medaglia in questa gara. Ha preso il bronzo ai Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006 e Salt Lake City 2002 .
• HEFTI potrebbe diventare il primo pilota svizzero a vincere una medaglia d’oro di bob ( in tutte le discipline ) da Gustav WEDER ( SUI) nel 1994.
• Una medaglia d’oro per HEFTI sarebbe la  10 ° medaglia d’oro olimpica della Svizzera nel bob. La Svizzera sarebbe quindi pari con la Germania come nazioni piu vincenti alle Olimpiadi nel bob.

Disciplina: Pattinaggio di Figura :  Coppie di danza(Libero)

Ore 16.00-19.38

Iceberg Skating Palace

Telecronaca-Talent: Freri-Fontana

Italiani: Cappellini-Lanotte, Guignard-Fabbri

Vancouver 2010:

1)      Tessa Virtue-Scott Moir (Can)

2)      Meryl Davis-Charlie White (Usa)

3)      Oksana Domnina-Maksim Shabalin (Russia)

Disciplina: Salto con gli Sci M – Gara a squadre LH (grande trampolino)

Ore 18.10-20,13

Trampolino: RusSki Gorki Jumping Centre

 

Italia: assente

Favorite: Slovenia (1 vittoria in stagione), Polonia, Germania, Austria

Outsider: Giappone, Norvegia

Campione olimpico\mondiale: Austria

Squadra campione mondiale: Schlierenzauer, Fettner, Loitzl, Morgenstern

Squadra campione olimpica: Schlierenzauer, Loitzl, Morgenstern, Kofler

Info:

Con STOCH ( POL ) la Polonia prova a detronizzare Austria
Kamil STOCH prova a diventare il secondo uomo a vincere tre medagliere d’oro nel salto con gli sci ai Giochi Olimpici Invernali dopo Matti NYKAENEN ( FIN , Calgary 1988). La Polonia cerca di detronizzare l’Austria, due volte campionessa in carica. Con tre saltatori polacchi che hanno finito nella top 15 nella gara individuale dal grande trampolino Sabato , la Polonia si trova con ottime possibilità di vincere la sua prima medaglia olimpica nella gara a squadre di salto con gli sci a squadre, ma dovrà affrontare una dura concorrenza con le agguerrite Austria , Slovenia , Germania e Giappone.
“Ci sono un sacco di squadre che sono sullo stesso livello “, ha detto STOCH, dopo aver vinto la gara dal trampolino grande Sabato. “Mi piacerebbe avere una terza medaglia d’oro ma sarà difficile vincere . ”
L’Austria , ricca di stelle come Thomas MORGENSTERN ( AUT) e Gregor Schlierenzauer ( AUT ) , ha vinto le ultime sette medaglie d’oro alle Olimpiadi e ai campionati del mondo e non ha assaggiato la sconfitta in un evento importante dai campionati del mondo 2003. Ma gli austriaci, una volta imbattibili, sono caduti a terra negli ultimi anni e non hanno assaggiato la vittoria nelle ultime otto gare a squadre di Coppa del Mondo maschile dal marzo 2012. Se le performance dell’ Austria diminuivano, la Slovenia è emersa come la squadra da battere nelle ultime due stagioni , con cinque vittorie e sette podi delle ultime otto gare a squadre di Coppa del Mondo .
Ma a parte le due medaglie individuali di Peter PREVC a questi Giochi, le spettacolari performance della Slovenia sono stati deludente e l’ infortunio al ginocchio che ha tenuto Robert Kranjec ( SLO) fuori dalla gara  dal piccolo trampolino desta preoccupazione .
La Germania , cercando di fare meglio rispetto alla medaglia d’argento nella gara a squadre di Vancouver 2010, ha fatto podio nelle ultime quattro gare a squadre di coppa del mondo .
Dotato di una forte squadra olimpica di salto con gli sci nella memoria recente , la Germania è stata l’unica nazione di inserire due atleti tra i primi sei nella gara individuale dal trampolino grande di Sabato – Severin FREUND ( GER , 4 °) e Marinus KRAUS ( GER , 6 °) .
Il Giappone , guidato dal 41enne e medaglia d’ argento nella gara dal trampolino grande Noriaki Kasai (JPN), ha collocato tutti e quattro i suoi atleti nella top 13 nella gara dal trampolino grande e una performance simile potrebbe portare il Giappone a vincere la sua prima medaglia d’oro dalla famosa vittoria sulla neve in casa a Nagano 1998.
La Norvegia è l’unico altro contendente realistico per la medaglia, dato che la Finlandia non è più tra i top team.