Era l’evoluzione che mancava per chi come me pratica running. Dopo le prove dei rivoluzionari adidas miCoach Pacer e adidas miCoach connent per iPod  ho avuto il piacere di chiudere il cerchio con il nuovo gioiello tecnologico firmato adidas, miCoach Smart Run. Un orologio completamente touch screen che sfrutta a pieno la tecnologia e la piattaforma di miCoach senza dover far uso di cardiofrequenzimetro al petto, di contapassi alle scarpe e di cuffie con filo. Con Smart Run fa tutto l’orologio con segnale GPS sensore battito cardiaco rilevato direttamente al polso e collegamento bluetooth ad un dispositivo acustico.

Ho provato Smart Run su un tapis roulant con una corsetta di prova di 15 minuti. Piccolo preambolo per chi non conosce la tecnologia miCoach e ci si addentra per la prima volta. miCoach non è altro con un personal trainer virtuale. Un sistema che registra durante un allenamento, che si può pianificare e memorizzare, ogni momento della corsa. Battito cardiaco, ritmo, distanza percorsa. Il tutto allietato dalla possibilità di ascoltare la musica caricando dei file audio. Con lo Smart Run si possono caricare file audio fino a 2,86 GB.

Con Smart Run si può accedere direttamente dall’orologio a degli allenamenti liberi che poi si possono registrare. Ricordo però che per poi registrarli oltre ad essere connessi ad una Wi-Fi bisogna iscriversi con il proprio account su http://micoach.adidas.com/it/start , sito dedicato in cui si gestisce ogni tipo di attività che poi viene caricata su Smart Run. Quindi Smart Run e il proprio account sono legati da un “cordone ombelicale”.

miCoach adidas

miCoach adidas, finestra di pianificazione allenamenti

Come da immagine sopra questa è la schermata della pianificazione allenamenti. Ad esempio un piano “perdi peso” viene richiesto dall’utente e pianificato in automatico da miCoach in base alle proprie esigenze e alle proprie prestazioni. E’ chiaro che ad un primo step il miCoach programmerà corse di massimo 15-20 minuti con intervalli di corsa leggera molto frequenti.

Che cosa sfrutta in pieno lo Smart Run con tecnologia miCoach. Innanzitutto il fatto di poter correre con un orologio al polso senza alcun filo collegato, come accadeva ad esempio con iPhone e iPod dove bisognava usare auricolari con filo e comunque bisognava avere un supporto al braccio per contenere uno smartphone o iPod. E inoltre non serve più avere contapassi e un cardiofrequenzimetro al petto per registrare i dati di corsa.

Quindi Smart Run con base al polso non dalla parte dell’osso (come in figura sotto) e pochi tocchi per far partire il proprio allenamento.

Alcune accortezze. Lo schermo è piccolo trattandosi di un orologio quindi il touch screen induce facilmente all’errore nel click nella posizione desiderata. Cercare sempre di essere i più stabili possibili (non fare operazioni durante la corsa ad esempio) e di cliccare con calma. Lo schermo si può far scorrere da destra a sinistra per il menù e dall’alto al basso per le opzioni di ogni menù.

Ricordarsi sempre di collegare un auricolare in bluetooth che non è compreso nel pacchetto orologio e quindi va eventualmente acquistato a parte.

Attenzione alla carica della batteria. Come spesso accade se l’apparecchio rimane acceso sebbene in stand by consuma un minimo di carica e si rischia di ritrovarsi pronti per la corsa ma con la brutta sorpresa della batteria a terra.

Caricare la musica con file mp3 collegandosi con l’usb specifica al pc aprendo la finestra di dialogo con i drive.

E infine ricordatevi sempre di accedere prima al sito per pianificare la corsa nel giorno prestabilito e alla fine dell’allenamento di cliccare sul tasto “sincronizza”, si trova sul menù percentuale batteria (occhio collegamento a Wi-Fi), per caricare l’allenamento. Tenere lo storico è una delle questioni basilari del piano cardio.

Sono tanti infine gli elementi che potete selezionare. Dalla voce del miCoach (personal trainer) alla luminosità dello schermo al tipo di attività, corsa, camminata, ciclismo e addirittura sci nordico. C’è anche una modalità per la maratona. Per chi ama il running qui si fa sul serio.