Assesta un bel calcio alla crisi la Fiorentina, che in Repubblica Ceca ritrova il successo dopo un mese.

KALINIC GLACIALE

Sousa, strigliata ieri la squadra reclamando “più coraggio”, traduce l’invito collocando Borja Valero a ridosso della coppia d’attacco Kalinic-Babacar, tanto invocata dalla tifoseria. Vecino assiste Badelj in cabina di regia. La risposta in campo avviene sin dalle prime battute e già all’8’ Kalinic, favorito da un assist involontario di Horovka, si avventa sul pallone e firma il vantaggio viola. La serata ispirata del croato prosegue col raddoppio che al 23’ taglia le gambe agli avversari: sul lungo lancio la difesa dello Slovan Liberec esita, consentendo a Kalinic di beffare Dubravka in uscita con un preciso stop a seguire prima del facile tocco a porta vuota.

CI PENSA BABACAR

Assoluta padrona del campo nel primo tempo, la Fiorentina fatica una volta rientrata dall’intervallo. La furiosa reazione dei padroni di casa crea diversi problemi e al 58’ Sivcek corregge in rete corta respinta di Tatarusanu. Portiere gigliato che quasi regala il pareggio con un’uscita a vuoto, salvo poi riscattarsi sfoderando riflessi eccellenti sulla punizione di Breite. Babacar concretizza quindi al 70′ una ripartenza ispirata dal nuovo entrato Tello e chiude la contesa.

SLOVAN LIBEREC-FIORENTINA 1-3 (primo tempo 0-2)
MARCATORE: Kalinic (F) all’8’ e al 23’ p.t., Sevcik (S) al 13’ s.t., Babacar (F) al 25’ s.t.

SLOVAN LIBEREC (4-1-4-1): Dubravka; Coufal, Hovorka, Karafiat, Sykora (dal 23′ s.t. Bartosak); Breite; Vuch, Sevcik, Folprecht, Navratil (dal 27′ s.t. Bartl); Komlichenko (dal 33′ s.t. Markovic). A disp. Hladky, Sukennik, Baros, Latka. All. Trpisovsky.
FIORENTINA (3-5-2): Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori; Cristoforo (dal 17′ s.t. Bernardeschi), Badelj, Borja Valero, Vecino, Maxi Olivera; Babacar (dal 33′ s.t. Sanchez), Kalinic (dal 7′ s.t. Tello). A disp. Lezzerini, Zarate, Salcedo, Ilicic All. Sousa.
ARBITRO: Gozubuyuk (Olanda).
NOTE: espulso Breite al 38’ s.t. per somma di ammonizioni. Ammoniti Karafiat, Navratil, Coufal per lo Slovan Liberec; Tomovic, Borja Valero e Bernardeschi per la Fiorentina.