Seconda vittoria in Europa League per il Napoli di Benitez. Gli azzurri espugnano il Pasienky con reti di Hamsik e Gonzalo Higuain. Il tecnico spagnolo può dunque sorridere. La compagine vista in campo non è ancora al top della prestazione, ma almeno i risultati non mancano.

Variazioni rispetto alle anticipazioni tra le fila dello Slovan Bratislava: confermato Pernis tra i pali, entrano Jablonski e Ninaj ad affiancare Gorosito e Cikos in linea difensiva. A centrocampo Grendel e Lasik. In attacco, Halenar vince il ballottaggio con Milinkovic e va a completare il reparto con Peltier e Kubik in supporto a Soumah.

Tante sorprese anche per il Napoli, con Benitez che preferisce optare per  Koulibaly e Britos in coppia centrale di difesa. A centrocampo si vedono Inler e Lopez, mentre in attacco spazio a De Guzman, Hamsik e Mertens (quest’ultimo in un lato inedito), tutti in supporto a Duvan Zapata che va così a coprire il ruolo di Higuain e fa accomodare Michu.

Prima frazione di gioco a vantaggio del possesso palla del Napoli. Lo Slovan Bratislava preferisce attendere i partenopei nella propria metà campo. Due moduli speculari, pochi spazi. Primo lampo dello Slovan con la conclusione di Peltier respinta dal corpo di Ghoulam. Manovra lenta degli azzurri che consente agli uomini di Straka di posizionarsi. Buona occasione per il tiro di Duvan Zapata, troppo debole e lento. Un altro spunto interessante parte da Marek Hamsik, poco sfruttato dall’attaccante colombiano. Ottima l’idea di Mertens al 26’, ma Zapata sciupa. Tiro strozzato di Hamsik, ma è proprio lo slovacco a portare la squadra partenopea in vantaggio al 35’ su splendida palla di Koulibaly. Napoli 1, Bratislava 0. Ancora una imbucata di ‘Marechiaro’ per De Guzman, ma il tiro dell’olandese si spegne sul fondo. Il primo tempo termina con la compagine campana avanti di una rete.

Milinkovic entra al posto di Grendel, Halenar va a prendere il posto vicino a Lasik, ma il modulo per il Bratislava resta lo stesso anche nella ripresa. Tutto inalterato nel Napoli. Si riparte con una disattenzione difensiva che può costare cara proprio ai partenopei, ma Britos rimedia con eleganza. Una ghiotta occasione per i padroni di casa arriva con il colpo di testa di Milinkovic lasciato solo da Ghoulam. Ghoulam, distratto, concede ancora uno spunto agli uomini di Stranka. Interessante la progressione di Duvan Zapata, fermato al limite dell’area in modo irregolare ma non sanzionato, tuttavia è la traversa di Mertens a portare la compagine azzurra ad un passo dal raddoppio. Entra Callejon in campo. Lo Slovan si rende pericoloso con il tiro di Milinkovic sul quale Rafael è costretto a distendersi. Entra anche Higuain, ed è proprio il numero 9 degli azzurri ad allungare le distanze con colpo di testa su pallone splendido e preciso di Marek Hamsik. Napoli 2, Slovan zero. Ultimi minuti di sofferenza per gli uomini di Benitez, con chiare ed evidenti disattenzioni della compagine su Milinkovic che di un soffio non va a segno su punizione: è l’incrocio dei pali a salvare gli ospiti. Mesto fa il suo ingresso in campo e prova su contropiede ad andare in conclusione. Il match termina 0-2 per i campani.

(immagine di copertina e fotogallery by Infophoto)