Salvatore Sirigu è finito nel mirino della Roma. Tanto, almeno, riporta il quotidiano francese Le Parisienne. Il Paris Saint Germain, infatti, ha messo alla porta il calciatore italiano, dopo aver acquisito le prestazioni del numero 1 tedesco Kevin Trapp, ex Eintracht Francoforte.

Sirigu, insomma, è sul mercato ed il club giallorosso ci avrebbe già fatto più di un pensierino. Sabatini lo apprezza tantissimo sin dai tempi di Palermo, quando il portiere aveva diciannove anni.

Il problema è la formula con la quale la Roma ha intenzione di acquistarlo. Il club giallorosso, pe ril ruol odi portiere, ha intenzione di spendere zero.

Ecco perché chiederebbe al Paris Saint Germain un prestito (magari con diritto di riscatto) e scapperebbe di fronte ad una volontà di cessione ‘secca’ da parte del club di Al Khelaifi.

Per lo stesso motivo, d’altronde, la Roma non ha acquistato Roberto dall’Olympiacos. Se la strada che porta a Sirigu sarà senza sbocchi, Sabatini andrà deciso su Romero, che si è svincolato a parametro zero dalla Sampdoria.

In organico resta De Sanctis, che è stato sul punto di essee ceduto. Morgan, però, non solo ha voluto restare in giallorosso, ma si sente un titolarissimo.

Difensore e attaccante

Dietro la voglia di risparmiare sul portiere, si nasconde una precisa strategia di Sabatini, che ha intenzione di investire tutto sul terzino sinistro e sull’attaccante.

Mentre continuano le voci su un possibile arrivo di Edin Dzeko, il direttore sportivo giallorosso pare abbia trovato l’accordo con Abdul Rahman Baba, terzino sinistro ghanese di ventuno anni che attualmente milita nell’ Augsburg.

Il calciatore guadagnerà 1,5 milioni di euro più bonus all’anno. Ora c’è da accontentare il club tedesco, al quale sono arrivate richieste da City e Chelsea.

Sabatini avrebbe proposto un prestito oneroso a 4 milioni con obbligo di riscatto a 12. Una trattativa che potrebbe essere positivamente risolta nelle prossime ore.