Pablo Simeone neanche si nasconde più ed ammette che l’indiscrezione spifferata dal figlio qualche giorno fa è veritiera. “Un giorno allenerò l’Inter. Parlo spesso con la mia famiglia, non ci sono novità da questo punto di vista”, ha sopiegato nel corso della conferenza stampa che ha fatto da preludio di Bayern Monaco- Atletico Madrid.

Dell’ approdo di Simeone all’Inter ha parlato Javier Zanetti, in occasione dei festeggiamenti per i 15 anni della Fondazione Pupi. “Il nostro allenatore adesso è Pioli. Il futuro nessuno lo conosce. Adesso dobbiamo ripartire, vincere quante più partite possibili e risalire la classifica, perché una posizione del geenre non è accettabile. Ci giocheremo le nostre chances per il terzo posto fino alla fine”.

Zanetti si è anche soffermato sulla sconfitta del San Paolo. “Contro il Napoli abbiamo sbagliato approccio. Era una partita importante, ma abbiamo preso due gol nei primi cinque minuti”.

Intanto, si è fatta sentire anche Suning. La proprietà, reduce da un importante accordo commerciale con la Changhong, ha chiesto quattro vittorie nei prossimi incontri: Sparta Praga, Genoa, Lazio e Sassuolo.

Pioli ha il dubbio Banega. L’argentino, uscito malconcio dalla sfida col Napoli, è stato sototposto ad esami strumentali che hanno dato esito negativo. Le sue condizioni aranno valutate quotidianamente fino alla vigilia delmatch con i rossoblù.