Vince, ma col minimo sforzo il Milan di Montella. Nel preliminare di ritorno contro lo Shkendija graffia ancora il giovane Crutone, al suo terzo centro in cinque partite ufficiali.

Shkendija-Milan: Segna di nuovo Cutrone

Montella opta per la difesa a 3, prima volta in stagione. Dal primo minuto Zapata, Bonucci e Romagnoli, al rientro dopo l’infortunio al ginocchio sinistro. Ha fretta di passare in vantaggio il ‘Diavolo’: al 4’ Cutrone recupera palla in area di rigore e fa partire il sinistro, respinto sulla linea da Todorovski. La risposta macedone è affidata a Ibraimi, che dai 20 metri spara alto sopra la traversa. Il Milan passa al 13’: Locatelli lancia da metà campo per Cutrone in area di rigore, che con una finta fa sedere Teqja e infila Zahov. Lo Shkendija non si demoralizza e per poco non pareggia al 33’ con un’incornata di Radeski: palla sopra la traversa. Nel finale di frazione André Silva calcia forte dal limite, Zahov para in due tempi.

Cala il Milan nella ripresa

Dopo appena due minuti della ripresa Ibraimi ci riprova con un tiro a giro, ma non trova lo specchio della porta. Scorrono altri due minuti e Alimi, tutto solo, si fa ipnotizzare da Storari. Il duello si ripete al 66’: bolide di Alimi e Storari devia in corner. Il Milan potrebbe anche raddoppiare negli ultimi minuti con André Silva, che, indisturbato, non controlla in area un pallone messo in mezzo da Abate.

SHKENDIJA-MILAN 0-1 (primo tempo 0-1)

SHKENDIJA (4-2-3-1) Zahov; Todorovski (dal 34’ s.t. Murati), Bejtulai, Cuculi, Celikovic; Alimi, Totre (dal 43’s.t. Fazlagikj); Teqja, Hasani; Radeski (dal 28’s.t. Adburahimi), Ibraimi. A disp.: Avdyli, Zejnulai, Bojku, Shefiti. All. Osmani.
MILAN (3-5-2) Storari; Zapata, Bonucci, Romagnoli (dal 1’s.t. Abate); Calabria, Zanellato, Locatelli (dal 28’s.t. Gabbia), Mauri, Antonelli; Cutrone (dal 13’s.t. Suso), André Silva. A disp.: A. Donnarumma, Gustavo Gómez, Kessie, Borini. All. Montella.
ARBITRO Istvan Kovacs
RETE: Cutrone al 13′ p.t.
NOTE: Ammoniti Zapata e Romagnoli per il Milan.