Dopo l’eliminazione in Champions League per mano del Real Madrid la Roma si rituffa a capofitto nel campionato perché il suo è un terzo posto che va difeso dagli assalti della Fiorentina e dell’Inter che, vincendo col Bologna, è tornata in corsa per quanto riguarda il discorso Champions League, e se possibile migliorato visto che mancano ancora di fatto dieci giornate e il Napoli non è a distanze siderali. I giallorossi inseguono dunque l’ottavo successo consecutivo in campionato e Spalletti ritrova a Udine una sua grande ex a sbarrargli la strada, ovvero un’Udinese sprofondata in classifica che ha urgentemente bisogno di ossigeno per scongiurare la zona retrocessione a soli quattro punti di distanza.

Potrà sembrare spregiudicata la formazione messa in campo da Colantuono ma davvero l’Udinese, dopo aver racimolato la miseria di 6 punti nelle ultime dieci partite, ha necessità di fare grano per non dover ritrovarsi invischiata nella lotta per non retrocedere. Con Piris squalificato il tecnico romano opta per una linea difensiva a quattro con Danilo e Felipe centrali e Heurtaux e Armero nel ruolo di terzini. A centrocampo ci sarà il nuovo acquisto Kuzmanovic davanti alla difesa, affiancato dall’ex Verona Hallfredsson e da Badu. Fiducia riconquistata da Bruno Fernandes che agirà sulla trequarti a ridosso delle due punte Di Natale e Thereau.

Emergenza in difesa anche per Spalletti che deve fare a meno di Rüdiger infortunato. Al suo posto ci sarà Zukanovic che agirà da centrale insieme a Manolas mentre Florenzi e Digne presidieranno le corsie laterali. Pjanic partirà dalla panchina per un risentimento muscolare avvertito a Madrid non ancora del tutto risoltosi, gli fa compagnia anche Nainggolan lasciando spazio a Keita e Vainqueur in mediana mentre il rombo offensivo sarà costituito da Perotti in posizione da trequartista – la sua prediletta – Salah e El Shaarawy sull’esterno d’attacco e Dzeko punta centrale.

Udinese (4-3-1-2): Karnezis; Heurtaux, Danilo, Felipe, Armero; Badu, Kuzmanovic, Hallfredsson; B. Fernandes; Di Natale, Thereau. All. Colantuono.

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Florenzi, Manolas, Zukanovic, Digne; Keita, Vainqueur; Salah, Perotti, El Shaarawy, Dzeko. All. Spalletti.