Per la sesta giornata di Serie A la Roma, costretta a inseguire le rivalissime Juventus e Napoli rispettivamente al comando della classifica che le vede in testa la prima e seconda a un solo punto di distacco la seconda, entrambe vittoriose nell’anticipo del sabato contro Palermo e Chievo, deve andare a conquistare i suoi tre punti all’Olimpico di Torino, nel non facile campo dei granata, che hanno raggranellato 5 punti in altrettante partite, la metà di quelli della Roma. I giallorossi vengono dal galvanizzante 4-0 dell’Olimpico (quello romano) contro il Crotone ultimo in classifica, ma avevano perso terreno nella sfida di Firenze mentre il Toro è reduce da un pari esterno col Pescara difeso in nove fino allo strenuo.

Mihajlovic conosce il potenziale offensivo dell’avversario ma decide di non snaturare l’atteggiamento propositivo e a trazione anteriore della sua squadra, perciò risponde al fuoco col fuoco di un 4-3-3 con Castan e Bovo centrali difensivi davanti a Hart, e De Silvestri e Barreca sulle corsie laterali. A centrocampo sarà il nuovo acquisto Valdifiori a comandare le operazioni, coadiuvato da Benassi sul versante destro e Obi quello sinistro. Il comparto avanzato è invece formato da Iago Falque e Boyé nelle zone più esterne e il rientrante Belotti al centro dell’offensiva.

Visto che contro il Crotone Luciano Spalletti ha visto muoversi la sua squadra ideale, viene riproposto il 4-2-3-1 con Manolas e Fazio (ormai preferito a Juan Jesus) al centro della difesa e Florenzi e Bruno Peres nel ruolo di terzini. In mediana rientra De Rossi, affiancato da Strootman mentre per il rombo offensivo torna Perotti (al posto di El Shaarawy, anche per questioni di turnover in vista dell’impegno in Europa League della prossima settimana) sull’esterno di sinistra mentre viene confermato Salah a destra. Nainggolan agirà da trequartista con precise consegne di ripiegamento in fase di non possesso, a ridosso dell’unica punta di ruolo Edin Dzeko.

Torino (4-3-3): Hart; De Silvestri, Bovo, Castan, Barreca; Benassi, Valdifiori, Obi; Iago falque, Belotti, Boyé. All. Mihajlovic.

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Florenzi, Manolas, Fazio, Peres; De Rossi, Strootman; Salah, Nainggolan, Perotti; Dzeko. All. Spalletti.