Sono solo tre i giocatori squalificati dal Giudice Sportivo di Serie A, Gianpaolo Tosel, dopo le gare della settimana giornata di campionato.

Due dei quattro squalificati, il difensore Paletta dell’Atalanta e Zielinski dell’Empoli, sono stati fermati in quanto espulsi durante le rispettive gare. Palettaper avere commesso un intervento falloso su un avversario in possesso di una chiara occasione da rete”, Zielinski per “doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario”. Una giornata di squalifica anche per Fernando della Sampdoria “per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato”.

Il giudice sportivo ha comminato una multa da 15.000 euro al Milan “per avere suoi sostenitori, al 14° e 35° del primo tempo, intonato un coro insultante espressivo di discriminazione per origine territoriale; sanzione attenuata ex art. 13, comma 1 lett. a) e b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza”.

Ammonizione ed ammenda di 2.000 euro per Luca Antonelli del Milan “per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria”, mentre Nenad Sakic, il vice di Sinisa Mihajlovic espulso nella sfida contro il Napoli, ha subito solo un’ammonizione con diffida “per avere, al 42° del primo tempo, contestato platealmente una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale”.