Sulla scia delle due vittorie in campionato contro Frosinone e Sassuolo, la Roma vorrebbe continuare sulla falsariga del trend positivo recuperando il tanto terreno perduto in classifica per andare a insidiare Inter e Fiorentina, rispettivamente a tre e cinque punti di distanza, nella lotta al terzo posto alla conquista di un ingresso in Champions League. L’ostacolo, nel posticipo serale della quinta giornata di Serie A, si chiama Sampdoria, contro la quale i giallorossi ritroveranno un ex di tutta eccezione: Vincenzo Montella.

Spalletti però deve fare ancora i conti con diversi situazioni defettive in organico come le assenze di De Rossi e Torosidis per infortunio, quella di Nainggolan per squalifica e con Digne e Florenzi lontani dalla forma ideale. Si prosegue con il 3-4-2-1, il modulo che sta attualmente convincendo di più il tecnico umbro, con Rüdiger, Manolas e Zukanovic centrali difensivi, Pjanic nel ruolo di regista affiancato da Keita e Maicon ed El Shaarawy esterni di centrocampo, Salah e Perotti sulla trequarti con lauta licenza di offendere, specie negli ultimi 16 metri e Dzeko punta centrale. E, naturalmente, attenzione a Totti, pronto a subentrare in qualsiasi momento.

La Sampdoria, dal canto suo, con una situazione di classifica ampiamente deficitaria (quartultima con 24 punti) a soli 5 punti dalla zona rossa, non andrà di certo a Roma in visita turistica perché all’Olimpico serve una svolta, la dimostrazione che i blucerchiati, con il nuovo allenatore, possono ambire a qualcosa di più che alla lotta per non retrocedere. Probabile dunque uno schieramento a specchio con una difesa a tre composta da Ranocchia, Silvestre e Moisander. A centrocampo il solito Fernando nel ruolo di regista, coadiuvato da Ivan mentre Cassani e Dodò agiranno sull’esterno. La trequarti è affidata al binomio Soriano-Correa mentre Muriel, preferito inizialmente a Quagliarella, fungerà da terminale offensivo.

Roma (3-4-2-1): Szczesny; Rüdiger, Manolas, Zukanovic; Maicon, Pjanic, Keita, El Shaarawy; Salah, Perotti; Dzeko. All. Spalletti.

Sampdoria (3-4-2-1): Viviano; Ranocchia, Silvestre, Mosainder; Cassani, Fernando, Ivan, Dodò; Soriano, Correa; Muriel. All. Montella.