Sfida fondamentale all’Olimpico tra due grandi deluse e deludenti del campionato, Roma e Milan che vorrebbero approfittare dell’ultima giornata del girone d’andata per chiudere il loro percorso un po’ più in discesa, raddrizzando un po’ la verticale di una classifica che le vede decisamente in ribasso rispetto alle aspettative. C’è bisogno di una quadratura del cerchio che, sia per Garcia che per Mihajlovic, non è mai stata finora raggiunta e la discontinuità di gioco e risultati lo testimonia. C’è ovviamente anche tutto il ritorno per rimediare, ma è importante non perdere il contatto con le prime posizioni per non rimanere troppo indietro e vivere psicologicamente le pressioni del dover rimontare a ogni costo.

Il tecnico francese non recupera Dzeko, che deve scontare ancora una giornata di squalifica, però ritrova due pedine imprescindibili del suo scacchiere come Pjanic e Nainggolan e anche De Rossi ha finalmente recuperato la forma per un centrocampo che all’Olimpico vorrà dettare legge. In difesa, Florenzi torna terzino sulla destra, sul fianco sinistro ci sarà Digne mentre al centro, come al solito, agiranno Manolas e Rüdiger. Il tridente offensivo sarà invece composto da Salah e Iago Falque in posizione esterna e Gervinho punta centrale.

Mihajlovic cambia ancora con l’intenzione di arginare il “verticalismo” giallorosso attraverso la solidità del 4-4-2. In difesa ci saranno Mexes e Romagnoli come centrali mentre Abate e De Sciglio presiederanno le zone laterali. Gran densità a centrocampo con Bertolacci e Kucka a fungere da interni e Honda e Bonaventura più defilati, pronti ad agire anche sulla trequarti. Nel reparto offensivo pronto il tandem Bacca e Luiz Adriano.

Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rüdiger, Digne; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Salah, Gervinho, Iago Falque. All. Garcia.

Milan (4-4-2): Donnarumma; Abate, Mexes, Romagnoli, De Sciglio; Honda, Kucka, Bertolacci, Bonaventura; Bacca, Luiz Adriano. All. Mihajlovic.