L’Inter ha battuto 2-1 la Lazio nel posticipo della 35a giornata di Serie A grazie ad una doppietta dell’ex Hernanes. Un successo che permette alla formazione diretta in panchina da Roberto Mancini di poter ancora nutrire qualche speranza di qualificazione alla prossima edizione dell’Europa League.

Nel contempo, la doppietta del Profeta sembra quasi annunciare l’addio alla Champions League per la Lazio di Stefano Pioli, che ora dovrà rincorrere la Roma e stare attento dal ritorno del Napoli.

E pensare che allo stadio Olimpico ad andare in vantaggio era stata per prima la Lazio, con Antonio Candreva che all’8’ segna con un destro preciso dal cuore dell’area su assist di Felipe Anderson.

Poi sale però in cattedra la Lazio, ovviamente con accezione negativa: una difesa disastrosa, che di fatto regala due espulsioni all’Inter che, così, rimonta e vince la partita. Prima Mauricio al 24’ ferma Palacio lanciato a rete, poi è Marchetti al 61’ a fare lo stesso con Icardi. Ma se sulla prima occasione Hernanes segna su calcio di punizione, sulla seconda l’attaccante argentino sbaglia il rotore concesso. Ma all’84’ Hernanes scappa in profondità e supera Berisha: 2-1, la partita finisce qui.

L’Inter passa all’Olimpico e porta a casa tre punti fondamentali per la rincorsa al sesto posto della Sampdoria, ancora distante due punti, e il quinto della Fiorentina un gradino più in alto. I biancocelesti, invece, non tornano davanti alla Roma, restano terzi e vedono il Napoli salire a -3, con l’ultima giornata di calendario che offre proprio lo scontro diretto al San Paolo.

Le dichiarazioni, a fine gara, del direttore sportivo della Lazio, Igli Tare: “Dispiace che in una stagione così importante e in un momento decisivo arrivi una terna arbitrale così poco esperta. L’espulsione di Marchetti non c’era, il primo gol di Hernanes era da annullare e ho molti dubbi sull’azione in cui Candreva si stava lanciando in porta ed è stato fermato per un fuorigioco inesistente”.

IL TABELLINO

Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Basta, Mauricio, Ciani, Radu; Biglia, Parolo; Candreva (dal 32’ st Keita), Mauri (dal 28’ pt Braafheid), Anderson; Klose (dal 17’ st Berisha). All.: Pioli.

Inter (4-3-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Guarin (dal 1’ st Podolski), Medel, Kovacic; Hernanes; Palacio (dal 46’ st Brozovic), Icardi. All.: Mancini.

Arbitro: Massa di Imperia.

Ammoniti: 12’ pt D’Ambrosio, 24’ pt Mauri, 27’ pt Marchetti, 22’ st Hernanes, 26’ st Biglia, 47’ st Nagatomo.

Espulsi: 24’ pt Mauricio, 16’ st Marchetti.

Reti: 8’ pt Candreva, 26’ pt e 39’ st Hernanes.