La Juventus attende al varco il Sassuolo allo Stadium nella serata dell’anticipo della 29a giornata di Serie A, un anticipo anomalo quello del venerdì sera, escogitato per concedere ai bianconeri un minimo di fisiologico riposo per poter affrontare il ritorno degli ottavi di Champions League contro il Bayern di Monaco in Baviera. Un conto in sospeso da chiudere con un club cui paradossalmente la Juve deve forse qualcosa visto che quello del Mapei Stadium del 28 ottobre scorso è stato il match spartiacque per la sorprendente rimonta juventina, l’ultima sconfitta subita in campionato dalla Signora, ovvero la sbandata finale prima di rimettersi definitivamente in carreggiata fino a riprendersi inopinatamente la testa della corsa.

In assenza di Chiellini – un infortunio un po’ più lungo del previsto – Allegri sceglie ancora la linea difensiva a quattro con Barzagli e Bonucci centrali e Lichtsteiner e Alex Sandro defilati sulle corsie laterali. Anche il centrocampo contempla un’opzione a quattro con Marchisio, al solito, in cabina di regia affiancato da Khedira e Cuadrado e Pogba spostati più sull’esterno in maniera tale da presidiare le fasce e la zona della trequarti. In attacco torna il tandem prediletto dal tecnico livornese, ovvero Dybala e Mandzukic.

Il Sassuolo “ammazza-Milan” di Di Francesco anche dovendo fare a meno di Defrel (assente per squalifica) e, probabilmente, di Berradi (fermato da un attacco influenzale), non rinuncia al fatto di giocarsela faccia a faccia con la capolista, per di più a Torino, presentandosi col suo consueto 4-3-3 con Antei e Acerbi in posizione di centrali difensivi e Vrsaljko e l’ex Peluso nel ruolo di terzini. Con Missiroli ancora out per infortunio, il centrocampo è composto da Magnanelli a schermo della linea difensiva, insieme a Biondini e Duncan mentre per il tridente offensivo ci saranno Politano, Falcinelli e Sansone.

Juventus (4-4-2): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Alex Sandro; Cuadrado, Khedira, Marchisio, Pogba; Dybala, Mandzukic. All. Allegri.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Antei, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Duncan; Politano, Falcinelli, Sansone, All. Di Francesco.