La nona giornata di ritorno di Serie A al Meazza contro il Palermo funge un po’ da cartina al tornasole per stabilire se, dopo la strepitosa performance nella semifinale di Coppa Italia contro la Juventus nella quale i nerazzurri hanno sfiorato una storica impresa, l’Inter è riuscita veramente a svoltare la sua stagione che, iniziata benissimo, è lentamente sprofondata in un baratro di pessime prestazioni e smarrimento di fiducia e identità. Thohir e Mancini credono ancora nella possibilità del terzo posto che garantirebbe ai nerazzurri un ingresso in Champions League (seppure dall’ingresso posteriore) ma davanti ci sono squadre oggettivamente più attrezzate come la Roma volata oramai a 8 punti dall’Inter, sebbene con una partita in più.

Mancini cambia ancora dopo la semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Juve, ma alcuni punti fermi di quella serata vengono riconfermati anche contro il Palermo, come Juan Jesus al centro della difesa, insieme a Miranda e D’Ambrosio come laterale, insieme a Nagatomo sull’altro lato del campo. Così come Medel e Brozovic in mediana e, ancora, Perisic e Palacio come esterni d’attacco (soprattutto il croato) con Ljajic trequartista a ridosso di Icardi. Attenzione poi a Eder. Un po’ di riposo per lui che ha corso tantissimo nella famosa serata del Meazza ma potrebbe subentrare in qualsiasi momento. Non così Jovetic, ormai ai margini del progetto del Mancio.

Il Palermo non vince dalla seconda giornata di ritorno e, in seguito alle vicissitudine di panchina, è sprofondato tantissimo in classifica. Iachini vuole una super prestazione dai suoi a Milano e per questo ha predisposto un 3-5-2 pronto a sfruttare gli eventuali errori dei nerazzurri per colpire in ripartenza. Sorrentino è di nuovo tra i pali. Vitiello, Gonzalez e Andelkovic sono i tre centrali difensivi. A Maresca vengono affidate le redini del centrocampo, coadiuvato da Hiljemark e Cristante mentre Morganella e Pezzella presidieranno le fasce. Davanti il tandem offensivo sarà rappresentato da Vazquez e Gilardino.

Inter (4-2-3-1): Handanovic;, D’Ambrosio, Miranda, Juan Jesus, Nagatomo; Medel, Brozovic; Palacio, Ljajic, Perisic; Icardi. All. Mancini.

Palermo (3-5-2): Sorrentino; Vitiello, Gonzalez, Andelkovic; Morganella, Hiljemark, Maresca, Cristante, Pezzella; Vazquez, Gilardino. All. Iachini.