In questo finale di campionato ancora – almeno ce lo si augura – ricco di sorprese, la sfida del Meazza tra Inter e Napoli, insieme all’altro big match in programma il 25 aprile all’Olimpico tra Roma e Napoli, rappresenta uno degli ultimi match infuocati della stagione di Serie A. Entrambi i club, inutile dirlo, hanno bisogno dei tre punti. I partenopei devono vincerle tutte da qui alla conclusione e sperare che la Juventus incappi in un improvvisa débacle perdendo qualche punto per strada (almeno 7 in 6 partite, considerando la regola degli scontri diretti). L’Inter è a sua volta a 6 punti di distanza dalla Roma, al terzo posto, e se vuole tenere accesa la fiammella della speranza Champions non ha altri risultati a sua disposizione.

Per conquistare i tre punti e anche un po’ per vendicarsi di quanto successe all’andata (con l’Inter che in inferiorità numerica non riuscì per pochissimo a pareggiare il match al San Paolo), Mancini presenta uno schieramento a netta trazione anteriore con un tridente formato da Eder e Perisic come esterni d’attacco e Icardi punta centrale. A centrocampo ci saranno invece Medel nel suo consueto ruolo davanti alla difesa con Kondogbia e Brozovic mezzali. Difesa che si avvale ancora una volta della coppia sudamericana di centrali Miranda e Murillo con D’Ambrosio e Nagatomo sulle corsie esterne.

A Higuain è stata ridotta di un turno la squalifica ma contro l’Inter ancora non può essere schierato. Sarri però non può rinunciare a sua volta a una configurazione offensiva del suo Napoli, puntando come il suo avversario sul 4-3-3 con Albiol e Koulibaly al centro della difesa e Hysaj e Ghoulam nel ruolo di terzini. A centrocampo ci saranno Jorginho a fungere da regista con Hamsik e Allan nel ruolo di mezzala. Davanti il trio Callejon, Insigne e Gabbiadini con quest’ultimo che occuperà preferibilmente la zona centrale dell’attacco, propria di Higuain.

Inter (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Nagatomo; Brozovic, Medel, Kondogbia; Eder, Icardi, Perisic. All. Mancini.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Gabbiadini, Insigne. All. Sarri.