Riprende la rincorsa dell’Inter al terzo posto che al Meazza contro un Bologna pieno di ex (Mbaye, Taider, Crisetig e, ovviamente, Destro) cercherà di accorciare le distanze da Roma, (lontana 5 punti) impegnata a Udine, e Fiorentina (a 2 soli punti, che attende il fanalino di coda Verona al Franchi. I nerazzurri dopo la grande serata – purtroppo inutile ai fini della qualificazione – contro la Juventus nel ritorno della semifinale di Coppa Italia sembrano aver ritrovato se stessi e le giuste motivazioni per disputare un bel finale di campionato, dopo aver iniziato bene la stagione e aver invece attraversato una fase estremamente critica. Il Bologna non ha molto da perdere se non la possibilità di ambire a traguardi europei forse non così lontani.

Thohir e Zanetti credono con convinzione a questo terzo posto che equivale al darsi una possibilità concreta in Champions League (ossigeno salvifico per le finanze della società) e parlano spesso di “filotto di vittorie fino alla fine di campionato”. Ci crede anche Mancini e si prepara a conquistare i prossimi tre punti schierando una formazione a decisa trazione anteriore con Handanovic che torna tra i pali davanti a una linea difensiva a quattro composta da Miranda e Murillo al centro con Nagatomo e D’Ambrosio sulle corsie laterali. Medel giocherà di consueto davanti alla difesa, affiancato da Kondogbia e Brozovic. In attacco è pronto il tridente costituito da Perisic, Icardi e Ljajic, con Eder che parte dalla panchina.

Donadoni non intende snaturare il suo 4-3-3 con l’intenzione di giocarsela a viso aperto al Meazza. In difesa Gastaldello e Maietta giocheranno in posizione centrale mentre Mbaye e Masina occuperanno il ruolo di terzini. Il centrocampo sarà guidato da Diawara con l’aiuto delle mezzali Donsah e Taider mentre il trio d’attacco sarà rappresentato da Rizzo e Giaccherini defilati in posizione più esterna con Mattia Destro perno centrale e “finale” della manovra offensiva.

Inter (4-3-3): Handanovic; Nagatomo, Miranda, Murillo, D’Ambrosio; Brozovic, Medel, Kondogbia; Ljajic, Icardi, Perisic. All. Mancini.

Bologna (4-3-3): Mirante; Mbaye, Gastaldello, Maietta, Masina; Donsah, Diawara, Taider; Rizzo, Destro, Giaccherini. All. Donadoni.