Contro l’Empoli al Castellani la Roma sferra il suo attacco alla conquista del terzo posto sperando di approfittare dell’impegno dei viola contro il Napoli prima dello scontro diretto della nona giornata di ritorno (il prossimo turno) proprio contro la Fiorentina. Se dovesse vincere anche contro l’undici guidato da Giampaolo, Spalletti raggiungerebbe la sesta vittoria consecutiva: un percorso netto davvero convincente per una squadra che ha ritrovato identità e fiducia. L’Empoli, al contrario, non ha iniziato il girone di ritorno nel migliore dei modi: viene da due sconfitte consecutive riuscendo a racimolare solo 4 punti in 7 partite, facendosi raggiungere dal Bologna in classifica.

Le cose si fanno ancor più complicate per Giampaolo con la squalifica di Saponara e Tonelli. Il tecnico nato a Bellinzona non rinuncia al suo 4-3-1-2 con Cosic e Ariaudo al centro della sua linea difensiva e Laurini e Mario Rui nel ruolo di terzini. I compiti di regia sono affidati a Paredes, che avrà al suo fianco Zielinski e Croce. Davanti ci sarà la coppia Pucciarelli-Maccarone a ridosso della quale agirà Krunic sulla trequarti.

Spalletti deve fare a meno di De Rossi che col suo nuovo infortunio ne avrà ancora per almeno 3 settimane. Anche per il tecnico umbro si parla di 4-3-1-2 con Manolas e Rüdiger al centro della difesa e Florenzi e Digne sull’esterno. Keita agirà davanti alla difesa mentre Pjanic e Nainggolan fungeranno da mezzali. Il tandem offensivo sarà composto da Salah e Dzeko (con il bosniaco che ha dimostrato di funzionare meglio se coadiuvato da una seconda punta) mentre a Perotti è affidata la trequarti.

Empoli (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Cosic, Ariaudo, Mario Rui; Zielinski, Paredes, Croce; Krunic; Pucciarelli, Maccarone. All. Giampaolo.

Roma (4-3-1-2): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rüdiger, Digne; Pjanic, Keita, Nainggolan; Perotti; Salah, Dzeko. All. Spalletti.