Differenze tra il Milan di un anno fa e quello attuale? Poche, ma significative.

La partenza stentata del 2012-13 si sta ripetendo nel 2013-14: i rossoneri hanno 11 punti, contro i 10 alla stessa giornata nella scorsa stagione.

L’anno scorso, probabilmente per il fatto di non avere una punta forte come Balotelli, segnavano di meno (10 reti fatte contro le 16 attuali) ma ora hanno una difesa colabrodo, visto che anche le reti subite son passate da 10 a 16.

Va comunque aggiunto che Balotelli ha segnato solo 3 reti, di cui una su rigore.

Questo vuol dire che non si è operato al meglio sul mercato estivo.

Altra differenza: il Milan 2012-13 andava male in casa, dove aveva già perso 3 gare, contro l’1 sola in questo torneo.

Il Milan 2012-13 è dunque arrendevole fuori casa.

L’anno scorso servì una rimonta pazzesca per scalare la classifica, questa volta sembra più difficile.

Almeno fino a quando avranno una difesa con Gabriel,Abate, Zapata, Silvestre e Constant.

Foto: Infophoto.

LA RABBIA DI GALLIANI

IL KO DI PARMA