Weekend di imprese storiche, come il sacco di San Siro da parte del Napoli dopo 27 anni, o come il rigore parato da Reina a Balotelli, di grandi godurie di massa – e come altro definire quella dei romanisti, primi in classifica a punteggio pieno dopo il successo nel derby – ma soprattutto di grandi attaccanti argentini. Se i partenopei hanno infranto il tabù del Meazza rossonero, lo devono in gran parte a Gonzalo Higuain, autore di una prova totale, importante ben oltre il gol: è lui il numero uno di giornata. Pressoché identico discorso per Carlos Tevez, che da ciliegina sulla torta si è già trasformato in capobanda. Infine, sul terzo gradino del podio, ecco spuntare il profilo sghembo di Diego Milito, che celebra il rientro dopo il gravissimo infortunio di febbraio con una doppietta, come solo i centravanti nati per uccidere sanno fare.

Atalanta-Fiorentina 0-2

Migliori: Moralez (A), Rossi (F)

Peggiori: Stendardo (A), Pasqual (F)

Bologna-Torino 1-2

Migliori: Diamanti (B), Cerci (T)

Peggiori: Bianchi (B), Meggiorini (T)

Cagliari-Sampdoria 2-2

Migliori: Pinilla (C), Gabbiadini (S)

Peggiori: Agazzi (C), Kristicic (S)

Catania-Parma 0-0

Migliori: Spolli (C), Marchionni (P)

Peggiori: Barrientos (C), Cassano (P)

Chievo-Udinese 2-1

Migliori: Pellissier (C), Muriel (U)

Peggiori: Frey (C), Allan (U)

Genoa-Livorno 0-0

Migliori: Gamberini (G), Bardi (L)

Peggiori: Biondini (G), Paulinho (L)

Juventus-Verona 2-1

Migliori: Tevez (J), Jorginho (V)

Peggiori: Pirlo (J), Bianchetti (V)

Napoli-Milan 1-2

Migliori: Balotelli (M), Higuain (N)

Peggiori: Zapata (M), Insigne (N)

Roma-Lazio 2-0

Migliori: De Rossi (R), Cana (L)

Peggiori: Florenzi (R), Hernanes (L)

Sassuolo-Inter 0-7

Migliori: -, Alvarez (I)

Peggiori: Acerbi (S), -