La fine di un incubo per una nazione intera. La sconfitta della Juventus domenica sera contro il Napoli è stato sinonimo di primo ko per la ciurma di Antonio Conte dopo ben 22 gare consecutive; un record? Quasi, di sicuro la fine di una situazione paradossale: tutti quanti aspettavano il ko dei bianconeri, che hanno di fatto ucciso il campionato.

Colpa (o merito, ça va sans dire…) del livello medio della serie A, di un parco giocatori mai così deprimente e di una squadra che ha dominato in lungo e in largo. Si spera nella Roma, ma le possibilità sono ben poche.

Il Milan, invece, ha raccolto sette punti in tre gare: c’è chi ha gridato al miracolo, alla rinascita rossonera. Stiamo calmi, non è così: vero, le cose stanno girando, ma come non si ebbero grida d’allarme in primis, ora non bisogna fare facili trionfalismi. Traducendo: l’Europa League non è così lontana, raggiungere quel traguardo vorrebbe dire, davvero, rinascita.

LEGGI ANCHE

Serie A 27esima giornata: vi spiego perché la Juve ha vinto lo Scudetto con 11 giornate d’anticipo

Serie A 26esima giornata: la Juve ha già vinto lo Scudetto; Inter difensiva, Napoli bocciata

Serie A 25esima giornata: aiuti alla Juve, ma questo Napoli non merita lo Scudetto