pirlo

Tra i vari record che la Juventus di Antonio Conte proverà a battere in questa stagione c’è quello del terzo titolo consecutivo. Un’impresa mai riuscita nè a Trapattoni, nè a Lippi e nemmeno, ai tempi di Calciopoli, a Fabio Capello. L’unica volta in cui la Vecchia Signora ha infilato più di due scudetti in serie risale al celebre quinquennio 1931-35, ai tempi di Carlo Carcano, misteriosamente dimessosi prima della fine del quinto e ultimo trionfo.

Tra gli obiettivi c’è anche quello della Supercoppa Italiana del prossimo 19 agosto (a Roma contro la Lazio): il Milan ne ha vinte 6, la Juventus (insieme all’Inter) insegue con 5. In caso di vittoria, quindi, i bianconeri sarebbero di nuovo la squadra italiana primatista di successi in ognuna delle principali tre competizioni nazionali.

Per tradizione e storia, poi, la Juve ha spesso ottenuto le sue vittorie grazie ad una difesa arcigna, piuttosto che con un attacco scintillante: per questo non deve stupire se il suo ultimo capocannoniere di A (insieme al piacentino Dario Hubner) risalga ad ormai 11 anni fa, ovvero David Trezeguet nel 2001-02 (24 reti) e andando ancora più indietro bisogna tornare ai tempi di Michel Platini (tre successi di fila tra il 1983 e il 1985).

L’arrivo di attaccanti di grido come Tevez e Llorente (rinforzi del mercato insieme al difensore Ogbonna) lascia anche qualche speranza in questo senso.

Foto: Infophoto.