La Lega Calcio ha reso noti gli anticipi ed i posticipi relativi alla 1a ed alla 2a giornata della serie A 2015-2016. Si partira con Verona-Roma, in programma alle 18. Questo il cartellone completo:

Prima giornata: sabato 22 agosto alle ore 18 si disputerà Verona-Roma, alle 20.45 Lazio-Bologna. Domenica 23 agosto, alle 18, il posticipo Juventus-Udinese. Lunedì 24 agosto alle 20.45 sampdoria-Carpi.

Seconda giornata: sabato 29 agosto alle 18 il derby Bologna-Sassuolo, alle 20.45 Milan-Empoli, domenica 30 agosto alle 18 Roma-Juventus.

Con un comunicato precedente, la Lega Calcio ha diffuso gli orari che scandiranno il format della serie a 2015-2016. E le giornate in cui si disputeranno i turni infrasettimanali.

sabato ore 18.00 (1 anticipo)

sabato ore 20.45 (1 anticipo)

domenica ore 12.30 (1 anticipo)

domenica ore 15.00 (6 gare)

domenica ore 20.45 (1 posticipo)

I turni infrasettimanali in programma nella 5a giornata di andata (28 ottobre 2015), nella 4a giornata di ritorno (20 aprile 2016) si disputano mercoledì con inizio alle ore 20.45 (8 o 9 gare), con un posticipo giovedì alle ore 20.45 o un anticipo mercoledì alle ore 18.30 e, ove consentito dal calendario, un anticipo martedì alle ore 20.45.

La 1a giornata di andata si disputa domenica 23 agosto 2015 con inizio alle ore 20.45 (7 gare), con due anticipi sabato rispettivamente alle ore 18.00 e alle ore 20.45, e un anticipo domenica alle ore 18.00.

La 2a giornata di andata si disputa domenica 30 agosto 2015 con inizio alle ore 20.45 (7 gare), con due anticipi sabato rispettivamente alle ore 18.00 e alle ore 20.45, e un anticipo domenica alle ore 18.00.

La 18a giornata di andata si disputa mercoledì 6 gennaio 2016, con inizio alle ore 15.00 (6 gare), con un anticipo martedì alle ore 20.45, un anticipo mercoledì alle ore 12.30 e due posticipi mercoledì rispettivamente alle ore 18.00 e alle ore 20.45.

La 19a giornata di ritorno si disputa domenica 15 maggio 2016, con inizio alle ore 20.45 (10 gare in contemporanea). Tuttavia, in conformità alle previsioni regolamentari interne, le 10 gare potranno essere disputate in più blocchi, fino ad un massimo di tre in due giorni, nel caso non si renda necessaria la contestualità di tutte le gare.