Il campionato di serie A annata 2016 – 2017 riprende oggi alle 18 allo Stadio Olimpico con Roma – Udinese, con la formazione capitolina reduce appena tre giorni fa con l’andata della partita di qualificazione della Champions League contro il Porto.

Per il tecnico Luciano Spalletti questo esordio in campionato sarà in banco di prova importante, per quanto la lista di infortunati della Roma non sia di poco conto: “Torosidis è fermo a causa di un problema alla coscia destra, Florenzi al polpaccio destro, Ruediger, Mario Rui, Nura effettuano un percorso di riabilitazione, Seck sta tornando a disposizione perché gli ultimi allenamenti li aveva saltati”.

L’allenatore però non si lascia scoraggiare dalle defezioni, ma anzi afferma di aver avuto segnali positivi della sfida contro il Porto, che non dovrebbe costituire un peso o un deficit contro i più freschi giocatori dell’Udinese.

La formazione bianconera però non viene sottovalutata da Spalletti, che mostra molto rispetto per una società che investe molto sui giovani, e che non è cambiato moltissimo dall’anno scorso, pur avendo a disposizione molte nuove leve in vari ruoli: “ Prendono questi ragazzi giovani, li fanno giocare, ne hanno moltissimi gli avanzano in tutti i ruoli e possono cambiare formazione. Sotto l’aspetto della battaglia sarà una partita dura, ci sarà da lottare. Però non hanno più Di Natale, lui ha smesso e senza di lui perdono qualcosa. Aggiungerei che Iachini lo conosco bene e so quello che sa trasferire alla squadra, saranno pronti e forti.”

Chiaramente a pesare psicologicamente su giocatori e tifosi della Roma c’è la partenza di Miralem Pjanic alla Juventus, uno dei tanti colpi eclatanti di una campagna acquisti stellare da parte della società torinese. Ma per Spalletti i giocatori rimasti a centrocampo non faranno rimpiangere il campione: “Abbiamo Strootman al posto di Pjanic ed è più forte di Pjanic, abbiamo Paredes al posto di Pjanic ed è più forte di Pjanic, per cui ci avanzano quelli che sono più forti di quelli che sono partiti, perché mi sembra di capire che in riferimento a questi due siamo apposto”.

Queste le due possibili formazioni delle squadre in campo, come riportate da TuttoSport.
ROMA (4-3-3): Szczesny; Bruno Peres, Manolas, Vermaelen, Juan Jesus; Strootman, Paredes, Nainggolan; Salah, Dzeko, El Shaarawy.
UDINESE (3-5-2): Karnezis; Angella, Danilo, Hertaux; Widmer, Badu, Fofana, De Paul, Armero; Penaranda, Zapata.