Un’occasione persa? Visto il punteggio non si direbbe, ma in realtà… L’Italia cade in casa, nettamente, contro la Francia nella quarta giornata del Sei Nazioni 2015.

FESTA ROVINATA

L’Olimpico voleva fare festa e alla vigilia c’erano tutti i presupposti, invece gli azzurri sono tornati due passi indietro rispetto alla bella prova di Edimburgo. Meno male che quest’anno il ‘cucchiaio’ lo prende la Scozia, ma con questa squadra sabato prossimo si rischia un’altra figuraccia romana davanti al Galles.

PASSO INDIETRO

Si attendeva una conferma, arriva un passo indietro. Dopo l’impresa di Murrayfield contro la Scozia, gli azzurri di Jacques Brunel non riescono a ripetersi: contro la Francia all’Olimpico arriva la terza sconfitta in quattro partite. Un 29-0 che si spiega con i tanti errori commessi dagli italiani: inspiegabili quelli al calcio di Allan e Orquera, in campo per la defezione di Haimona, consequenziali quelli in difesa, dove l’Italia paga dazio con avversari questa volta attenti a sfruttare ogni singola opportunità concessa.

ERRORI

L’Italia sbaglia tanto, non passa in vantaggio quando potrebbe e non indirizza il match nei primi minuti: come sarebbe andata la partita con un calciatore come si deve? La Francia, con tutti i problemi derivati dalle sconfitte precedenti, come avrebbe reagito sotto nel punteggio? Queste e altre sono le domande che ci lascia in eredità la gara di oggi. Haimona, infotunio a parte, non convince, Allan e Orquera continuano a sbagliare; dall’altra parte Spedding, Lopez e Plisson segnano 7 degli 8 calci a disposizione all’Olimpico. Intanto bisognerà migliorare qui, poi si può pensare di lavorare anche sul resto.

ITALIA-FRANCIA 0-29 (0-9).

Marcatori: 29′, 34′ e 40′ pt cp Lopez; 1′, 17′ st cp Plisson, 5′ meta Maestri tr. Plisson, 40′ meta Bastareaud tr. Plisson.
Italia: Mc Lean – Sarto, Morisi (38′ pt Bacchin), Masi, Venditti – Allan (13′ pt Orquera), Gori (32′ st Palazzani) – Parisse (34′ st Barbini), Vunisa, Minto – Furno, Biagi (11′ st Geldenhuys) – Chistolini (11′st
Cittadini), Ghiraldini (18′ st Manici), Aguero (32′pt De Marchi).
Francia: Spedding – Huget, Fickou (28′ st Bastareaud), Mermoz, Nakaitaci – Lopez (1′st Plisson), Tillous-Borde – Goujon, Le Roux, Dusatoir – Maestri, Flanquart (24′ st Taofifenua) – Mas (11′ st Slimani), Guirado (12′ st Guirado), Ben Arous. A disposizione: Debaty, Chouly, Kockott.
Arbitro: Doyle (Ing)