Il Sei Nazioni 2017 prosegue nell’incubo per l’Italia, uscita sconfitta senza attenuanti contro l’Irlanda nel secondo match del torneo di rugby. All’Olimpico è andata in scena il disastro azzurro, con la nazionale di O’Shea sovrastata dagli ospiti in ogni zona del campo.

Valgano per tutti i numeri del match: 9 mete a 1 (messa a segno peraltro su punizione). Come se non bastasse, l’Italia ha concesso pure il primo bonus offensivo dell’intera storia del Sei Nazioni.

Zebo e Stander sono stati due degli artefici della vittoria dei verdi. Dopo mezz’ora la gara ha già detto molto: mete di Earls e Stander (2 ciascuna), azzurri che abbozzano la reazione con i punti di Canna. Al riposo si va sul 10-28.

Come con il Galles, lo score dell’Italia si fermerà qui. L’Irlanda dilaga con Stander, Gilroy (3) e Ringrose. 10-63 il punteggio finale. Con queste premesse il cucchiaio di legno è già una minaccia.

Questo il tabellino del match:
Italia-Irlanda 10-63 (10-28)
Marcatori: 12′ pt meta Earls tr. Jackson, 15′ cp Canna, meta Stander tr Jackson, 26′ meta Earls tr Jackson, 31′ meta tecnica Italia tr. Canna, 34′ meta Stander tr. Jackson; 5′ st meta Stander tr. Jackson, 27′ meta Gilroy tr. Jackson, 32′ meta Ringrose tr. Jackson, 37′ meta Gilroy tr. Jackson, 40′ meta Gilroy tr. Jackson.
Italia: Padovani – Esposito, Benvenuti (dall’8′ st Campagnaro), McLean, Venditti – Canna (dal 28′ st Allan), Gori (dal 21′ st Bronzini) – Parisse, Favaro (dal 16′ st Steyn), Mbandà – Van Schalkwyk (dal 6′ st Biagi), Fuser – Cittadini (dal 1′ al 18′ st Chistolini), Ghiraldini (dal 6′ st Gega), Lovotti (dal 24′ st Panico).
Irlanda:
Kearney – Earls, Ringrose, Henshaw (dal 7′ st Gilroy), Zebo (dal 34′ st Keatley) – Jackson, Murray (dal 28′ st Marmion) – Heaslip, O’Brien (dal 28′ st van der Flier), Stander – Toner (dal 18′ st Dillane), Donnacha Ryan – Furlong, Scannell (dal 21′ st Ryan), Healy (dal 10′ st McGrath). A disposizione: Tracy, Ryan.
Arbitro: Jackson (Nz)
Note: 31′ pt cartellino giallo Donnacha Ryan